0 Shares 11 Views
00:00:00
12 Dec

Telefilm Festival 2010, programma

7 maggio 2010
11 Views

Inizia oggi a Milano il Telefilm Festival 2010 che si propone di analizzare le ragioni che hanno determinato una flessione degli ascolti delle serie in generale e di alcuni dei titoli di punta, che nelle scorse stagioni hanno segnato record storici.

A parlare della frammentazione degli ascolti, moltiplicazione delle piattaforme ed opportunità di visione interverranno, oggi, i direttori delle principali reti che programmano serie in Italia in un workshop moderato dal prof. Aldo Grasso dal titolo: E’ già finita la Golden Age dei telefilm sulle reti italiane? Durante l’incontro sarà presentata una ricerca commissionata ad hoc dal Telefilm Festival al Ce.R.T.A (Centro di Ricerca sulla Televisione e gli Audiovisivi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) realizzata da Massimo Scaglioni e Luca Barra, sotto la direzione scientifica del prof. Aldo Grasso.

Punto di riferimento per gli amanti del genere e per gli addetti ai lavori, anche quest’anno il cartellone del TF prevede anteprime assolute, titoli inediti ed episodi dei telefilm più seguiti, ma anche incontri con i protagonisti del piccolo schermo e addetti ai lavori dedicati alle serie più amate.

Alla vigilia della conclusione della serie, non poteva mancare un incontro dedicato a Lost per lanciare una domanda (volutamente) provocatoria: Serie culto o boiata pazzesca?. All’Apollo spazioCinema si affronteranno, moderati da Alessandra Comazzi, fans incalliti e detrattori dell’ultima ora per discutere con un pizzico di ironia del serial creato da J.J Abrams.

Un omaggio speciale a Raimondo Vianello è previsto in apertura di Festival, con la proiezione delle prime due puntate di Casa Vianello0, un ricordo dovuto e sentito per salutare ancora una volta uno dei volti più amati della tv italiana.

L’8a edizione del TF si aprirà con la proiezione in anteprima assoluta per l’Italia di The Pacific, la più spettacolare e costosa serie tv di guerra mai realizzata fino a oggi e già fenomeno negli USA, in arrivo su SKY Cinema dal 9 maggio; per chi non ha problemi di fusi orari, è già caccia al posto in sala per il triplo cross-over di CSI (Italia 1/FoxCrime) con protagonista Laurence Fishbourne che viaggia tra Miami, New York e Las Vegas in un trittico già da videoteca.

Dopo lo straordinario successo riscosso in Messico, forte dell’International Emmy Award, arriva sui grandi schermi del TF la serie-shock Capadocia prodotta da HBO Latin America che non mancherà di fare discutere per la crudezza delle immagini e la violenza dei contenuti in quanto racconta infatti la vita di un gruppo di detenute ridotte in condizioni estreme in un carcere sperimentale di Città del Messico che si rivela ben presto un inferno.

Altra serie premiata con l’International Emmy Award è l’anteprima assoluta di The Protectors: in una Copenhagen dei giorni nostri, un team di guardie del corpo si batte per salvaguardare le vite di personaggi in vista: politici, industriali, rappresentanti della società. Sono disposti a tutto per mantenere la loro incolumità, sono addestrati anche a sacrificare la propria vita. Ma ne vale davvero la pena?

Altra grande anteprima assoluta al TF è l’inglese Paradox, serial della BBC che indaga sul tema del futuro e racconta la storia della detective Rebecca Flint, chiamata da un astrofisico ad indagare su un misterioso messaggio proveniente dallo spazio e contenente alcuni frammenti di immagini ricollegabili a un drammatico evento futuro.  

Dalla Germania con furore arriva invece il monaco esperto d’arti marziali Lasko: il protagonista della serie è un monaco zen esperto di arti marziali che difende i più deboli e onora la giustizia (divina).

Sempre più sventolante al TF è la bandiera della cosiddetta British Invasion capeggiata dal nuovo ed imperdibile Doctor Who, la mitica serie di Sua Maestà in onda sulla BBC dal 1963. Quello che vedremo sarà l’undicesimo dottore del serial più amato d’Inghilterra dove è diventato un’istituzione al pari di Wimbledon e della Regina.

Sempre dall’Inghilterra arriva l’intrigante Misfits, storia di un gruppo di giovani condannati ai servizi sociali che scoprono di possedere incredibili super-poteri: ancor più interessante se si confronta la serie, non priva di humour, all’americana Herpes.

Per partecipare al Telefilm Festival sono previsti due tipi di abbonamenti: quello giornaliero (a 12 euro) e quello complessivo per i 3 giorni (a 30 euro). Gli abbonamenti si possono acquistare presso le biglietterie dell’Apollo spazioCinema e sul sito www.spaziocinema.info e www.telefilmfestival.it a partire dall’8 aprile. Per informazioni sulla manifestazione è attiva l’infoline del Festival 3317381368 e l’email info@telefilmfestival.it.

Vi consigliamo anche