0 Shares 14 Views
00:00:00
17 Dec

Tutti per Bruno, Claudio Amendola è un poliziotto pasticcione

dgmag - 8 gennaio 2010
8 gennaio 2010
14 Views

Da stasera su Canale 5, per sei puntate divise in 12 episodi da 50 minuti, arriva Tutti per Bruno miniserie che racconta gli stereotipi del genere poliziesco con originalità e in tono comico.  

Al centro della storia Bruno (Claudio Amendola), Giuliano (Antonio Catania) e Luca (Gabriele Mainetti), tre poliziotti che si trovano a condurre delle indagini sempre più complesse e intricate a causa dei loro comportamenti poco ortodossi; i tre sono infatti capaci di entrare in una banca e di non accorgersi della presenza di una banda di ladri che sta facendo la rapina proprio lì, in quel momento; ma anche di far correre dei rischi a un testimone chiave o di pedinare le persone sbagliate.

Eppure, alla fine, sono proprio i guai in cui si cacciano a far risolvere loro, nel modo più imprevedibile e casuale possibile, le indagini di cui si occupano.

“Ci siamo calati bene in questi tre deficienti", ha scherzato Claudio Amendola durante la presentazione alla stampa, "perché ognuno di noi ha delle caratteristiche del personaggio che interpreta”.

Ad affiancare i tre poliziotti ci sono "altri tre disastri umani", come li ha definiti Amendola stesso: Gian Maria (Carlo De Ruggieri), pasticcione e capro espiatorio del commissariato, Serpico (Antonio Manzini), che pensa più a fare scherzi che non a fare il poliziotto e Rita (Elisa Di Eusanio), che si innamorerà di Gian Maria. Il commissariato è diretto da Pirone (Stefano Santospago) che renderà ai poliziotti la vita molto difficile.

Anche la vita privata dei tre poliziotti è piuttosto movimentata e intricata: Bruno, succube della Madre Enza (Valeria Fabrizi), è sposato con Rosy (Lorenza Indovina), con la quale ha una figlia adolescente e bellissima, Sara (Nadir Caselli).

"Bruno", ha dichiarato Amendola, "ha l’illusione di essere un uomo tutto d’un pezzo, ma si scioglie come neve al sole allo sguardo dolce della figlia e s’intimorisce a quello vigile della moglie che lo metterà anche in imbarazzo irrompendo spesso sulla scena del delitto”.

Nel nuovo quartiere in cui si trasferisce la famiglia di Bruno la moglie Rosy incontra, inoltre, una sua vecchia amica, Katia (Tosca D’Aquino), che gestisce una tavola calda e con la quale Rosy inizierà a lavorare.

Luca, a sua volta, era un tempo sposato con Silvia (Chiara Ricci), la cognata di Bruno, che inizia a collaborare con il commissariato; a lei spetterà l’arduo compito di supervisionare il lavoro dei tre maldestri poliziotti nelle indagini. Giuliano, infine, ha da poco divorziato dalla moglie Ines (Maria Cristina Heller), che continua però ad amare follemente.

Tutti per Bruno è l’adattamento italiano della serie spagnola Los ombre de Paco, giunta già alla nona serie in onda proprio in questi giorni.

Loading...

Vi consigliamo anche