Tutto in una notte su Italia 1 in seconda serata

Anche durante l’estate Studio Aperto tiene accesi i riflettori sul mondo e sull’attualità con speciali che raccontano o prendono spunto da fatti di cronaca.

Sulla formula della puntata andata in onda questa primavera dedicata all’uccisione a  Verona di Nicola Tommasoli, Studio Aperto propone, a partire dal 28 luglio, in seconda serata, quattro appuntamenti con Tutto in una notte, il nuovo format di informazione del tg diretto da Giorgio Mulè.

Tutto in una notte si accoda a un fatto di cronaca di stretta attualità, a ridosso della messa in onda della puntata, declinato secondo una contestualizzazione di costume; tre finestre sul video interagiscono tra di loro raccontando la realtà vista in tre diverse situazioni, una realtà che può sembrare lontana rispetto al fatto di cronaca stesso ma che spesso finisce per dimostrare come le situazioni siano sovrapponibili.

Tutto in una notte è il racconto di quello che succede in una notte, senza filtri e senza pregiudizi, con immagini che vengono girate dalle 20 di sera fino alle 6 della mattina quando le luci si spengono e le città riprendono il loro ritmo quotidiano.

La puntata del 28 luglio vuole raccontare cosa succede a un ragazzo che viene considerato normale e di buona famiglia, nel corso di una notte in vacanza, come cambia la sua vita, cosa scatta nella sua mente da portarlo, come dai recenti fatti di cronaca, a risvolti inaspettati e spesso drammatici.

Gli inviati di Tutto in una notte tornano a distanza di un mese a Lloret de Mar dove perse la vita Federica, a Londra dove i ragazzini tra i 16 e i 18 anni si accoltellano senza un motivo preciso e in Veneto dove Nicole, una ragazza sedicenne apparentemente come tutte le altre, ha perso la vita per una pasticca di ecstasy.

Tutto in una notte è il primo di una serie di appuntamenti che vedranno nei prossimi mesi la redazione di Studio Aperto al lavoro, con il ritorno a fine settembre di Live e del nuovo programma firmato da Giorgio Mulè, Borders, che prenderà il via agli inizi di novembre.