Uk, chirurgia facciale in diretta tv?

Dopo il reality burla olandese in cui si metteva in palio il rene di una malata terminale, altra notizia sul mondo dorato della televisione arriva dal Regno Unito dove la Ricochet avrebbe deciso di produrre un reality show in cui dei concorrenti sfigurati si sottopongono a interventi di chirurgia facciale in diretta televisiva.

A riportare la notizia sono stati i tabloid britannici, con il Sunday Times che ha riportato il testo dell’email ricevuta inviata dalla Ricochet alla Face Trust, un’associazione di beneficienza di cui è presidente un noto chirurgo plastico, in cui si chiede: “vogliamo offrire un consulto chirurgico a persone che non possono accedere ai servizi della mutua per motivi economici, perché le liste di attesa sono troppo lunghe o per motivi specifici legati alla loro malattia. Stiamo cercando persone le cui vite siano compromesse dall’incapacità di guardarsi allo specchio, a tal punto che hanno paura ad uscire di casa”.

Immediate le reazioni della società civile, con il chirurgo plastico Peter Butler che ha affermato: “bisogna stare attenti che non diventi uno sfruttamento di alcune delle persone più vulnerabili della società. Programmi come questo rischiano di rafforzare l’idea che la chirurgia plastica o altri interventi possano risolvere ogni problema al volto di queste persone. Non è così”.

Altro reality burla? O altra idea che, una volta approdata sul mercato televisivo, farà parlare talmente tanto che si farà passare per beffa?