W l’Italia, l’approfondimento estivo di Rai3

W L’Italia diretta è il primo settimanale di approfondimento giornalistico che va in onda d’estate: per la prima volta la Rai e Raitre in particolare hanno deciso di investire nell’informazione anche in un periodo dove in genere le tv generaliste si spengono dando fondo al magazzino e ai film in replica.

Per Raitre significherà la realizzazione di un sogno: trasmettere informazione tutto l’anno per una Rete che ha fatto dell’apertura verso la realtà il suo tratto identitario più forte.

W L’Italia diretta, condotto da Riccardo Iacona per la regia di Andrea Bevilacqua, andrà in onda tutti i martedì dal 26 giugno fino all’11 settembre, per dodici puntate, alle 21.05 su Raitre.

Ma W L’Italia diretta non vuole solo riempire un buco ma anche essere un programma nuovo nel formato e nella redazione che lavorerà con Riccardo Iacona, composta da un gruppo di giovani tutti al primo utilizzo.

Avrà la forma del programma itinerante, un vero e proprio viaggio che porterà le telecamere di Raitre ogni settimana in diretta in un posto diverso.

E questa è anche la sua missione editoriale principale: portare la macchina televisiva e insieme i telespettatori più vicino possibile ai fatti, alle storie e alle notizie che si racconteranno.

Un programma che intende esaltare tutte le potenzialità della diretta, prima di tutto nella scelta di luoghi e temi: così sarà privilegiato il racconto piuttosto che il dibattito, i luoghi dove le cose succedono, le storie che hanno uno sviluppo e una articolazione nel tempo e nello spazio.

Un genere che gli approfondimenti giornalistici dell’inverno normalmente comprimono a favore del dibattito: una televisione ad altezza uomo, che esce dallo studio e dal recinto stretto del dibattito per tornare a dare voce al Paese.

W L’Italia diretta oltre a presidiare il campo dell’informazione, rendendo così conto della cronaca e dell’attualità che dovesse affacciarsi all’attenzione del pubblico nel periodo estivo, sarà molto attenta alle grandi questioni nazionali del Lavoro, della Sicurezza, della Legalità, della Giustizia, del Merito, della Ricerca e della Formazione.

Ma si occuperà anche di temi che trovano poco spazio nell’informazione invernale, come i temi dell’ambiente.

W L’Italia diretta infine accenderà la luce anche sul meglio del nostro Paese, sull’Italia che funziona: i protagonisti saranno gli uomini e le donne che, tra mille difficoltà, nel mondo del lavoro, nella sanità, nella lotta alla criminalità organizzata, nella scuola e nelle università, nella vita di tutti i giorni hanno costruito realtà di eccellenza che il mondo intero ci invidia.