6 Shares 32 Views
00:00:00
16 Dec

Dieta anti freddo: verdure di stagione, zenzero e legumi

La Redazione - 1 dicembre 2017
La Redazione
1 dicembre 2017
6 Shares 32 Views
Tisana allo zenzero

Il freddo si può combattere anche con una dieta a base di verdure di stagione, zenzero e legumi.

La dottoressa Roberta Manzoni, che lavora presso l’ospedale Humanitas, nel reparto di Day Hospital, spiega cosa succede al nostro organismo quando fa freddo e cosa bisogna fare per affrontare questi momenti, soprattutto sul piano alimentare. Quando si abbassa la temperatura esterna ne risente anche quella dell’organismo che reagisce attraverso la vasocostrizione cutanea che impedisce al corpo di razionalizzare il calore. Il freddo fa aumentare la produzione di calore e quindi anche dei processi metabolici. Quando il corpo scende al di sotto dei 35° si corre il rischio di ipotermia, cioè di assideramento. Il freddo causa anche altri disturbi come i geloni, le irritazioni cutanee e altre patologie al sistema muscolo-scheletrico. Per combattere le basse temperature è necessario avere un’alimentazione corretta, con una dieta equilibrata a base di prodotti freschi di stagione, soprattutto per quanto riguarda la frutta e la verdura. A volte si pensa che per far fronte al freddo è necessario mangiare di più e soprattutto alimenti calorici. Niente di più sbagliato. Durante l’inverno occorre consumare patate, uova, piselli, mais e grano. Ma tra gli elementi che sono sovrani vi sono l’agnello, lo zenzero e le lenticchie. In particolar modo lo zenzero ha delle proprietà importanti come vasodilatatore, producendo calore all’interno dell’organismo. Anche altre spezie hanno la stessa funzione, come ad esempio il pepe. Quest’ultimo contiene la piperina che stimola la secrezione dei succhi gastrici e la formazione della saliva. Il pepe stimola la digestione e ha proprietà diuretiche. Le proprietà degli altri alimenti vengono assimilate anche in maniera maggiore. Presso le erboristerie si possono trovare anche come estratti secchi o in pomate, ed è utile anche per i dolori cronici.

Un’altra diceria riguarda il fatto che molti credono che l’alcol riscaldi l’organismo. Si tratta di un falso mito soprattutto se non riguarda il classico bicchiere di vino bevuto durante i pasti ma l’uso di alcolici e superalcolici. Anche l’alcol è un vasodilatatore ma si tratta di un effetto effimero che però porta squilibri nel metabolismo con gli zuccheri. Può causare anche un’eccessiva dispersione di calore. Secondo la dottoressa Manzoni occorre anche avere una buona idratazione e bere molto anche se lo stimolo della sete si avverte di meno. Se il consumo di acqua è difficile, è meglio preparare tè e tisane e queste ultime possono massimizzare i benefici, soprattutto utilizzando una tisana allo zenzero che depura e intanto idrata l’organismo.

[Foto: static.tantasalute.it]

Loading...

Vi consigliamo anche