0 Shares 17 Views
00:00:00
16 Dec

BlackBerry: arriva lo smartphone low cost

LaRedazione - 10 gennaio 2014
LaRedazione
10 gennaio 2014
17 Views
BlackBerry: arriva lo smartphone low cost

Blackberry, arriva lo smartphone low cost: potrebbe trattarsi di una svolta estremamente importante per l’azienda canadese, passata attraverso un profondo stato di crisi negli ultimi anni.

Inizialmente chiamata Research in Motion, l’azienda ha cambiato il proprio nome in BlackBerry proprio per sfruttare la popolarità del suo prodotto più noto. Ovvero, lo smartphone con tastiera qwerty che grande successo è riuscito a raccogliere nel corso degli anni, tanto da riuscire a tenere testa ai colossi del settore come Samsung ed Apple.

Una situazione che però nel corso degli anni non è riuscita ad essere stabile, e BlackBerry si è ritrovata a vivere un 2013 particolarmente difficile, tanto da essere costretta a cercare nuovi soci, probabilmente investitori cinesi, e a lavorare per ottenere nuove quote di mercato. Questo anche attraverso alcuni cambiamenti importanti, come ad esempio il rapporto interrotto con la cantante Alicia Keys, che di BlackBerry era diventata direttrice creativa, per provare a risollevare il marchio con nuove idee e con la sua popolarità.

Molti cambiamenti, ma alla fine si sta provando a tracciare una nuova rotta, e al CES 2014, una delle più importanti fiere tecnologiche a livello mondiale in corso di svolgimento a Las Vegas, potrebbe essere stata annunciata una svolta. Al CES l’amministratore delegato di Blackberry, John Chen, ha preannunciato che l’azienda nordamericana punterà forte sul mercato degli smartphone low cost, facendo uscire in breve tempo un dispositivo dal costo che si aggirerà all’incirca sui duecento dollari.

Una mossa per puntare di nuovo, con ogni probabilità, alla quantità e soprattutto per attaccare quella fetta di mercato che riguarda la fascia di prezzo più bassa. Soprattutto i paesi in via di sviluppo saranno interessati in questo senso alla vendita di smartphone ad un costo “entry level“, e si tratta di una fascia per la quale non tutte le grandi aziende della concorrenza sono attrezzate.

Su tutte Apple, che anche con l’uscita di iPhone 5C ha deciso sostanzialmente di snobbare la clientela interessata alla fascia di prezzo medio – bassa. Per quanto riguarda BlackBerry, questa può essere dunque considerata una mossa per un rilancio su una parte di mercato nuova, per dare respiro a conti che negli ultimi anni sono stati inesorabilmente in rosso.

Tra il dire e il fare però spesso c’è la necessità di proporre programmi e progetti completi, ed oltre alle dichiarazioni d’intenzione, al CES non sono state ancora svelate le caratteristiche del nuovo Balckberry, ma solo l’indicativo prezzo di duecento dollari: vedremo se l’arrivo sul mercato del nuovo smartphone low cost Blackberry riuscirà a rivitalizzare l’azienda canadese.

 

Loading...

Vi consigliamo anche