0 Shares 17 Views
00:00:00
17 Dec

Viaggi: eDreams svela come gli europei usano il proprio cellulare

Gianfranco Mingione - 5 aprile 2014
Gianfranco Mingione
5 aprile 2014
17 Views
smartphone

Il cellulare non va in vacanza. Il primo dato che emerge è che ben 9 traveller su 10 continuano a usare il proprio smartphone anche durante i viaggi, dimostrando una sorta di dipendenza da iperconnessione: nello specifico il 15 per cento dichiara di collegarsi ogni ora,  ben il 57 per cento molte volte durante il corso di una giornata. La vacanza è quindi un’evasione dalla quotidianità, ma non dalla rete. Infatti ben il 76 per cento degli intervistati dichiara che la presenza della connessione wifi influenza la scelta del luogo in cui soggiornare.

Whatsapp per rimanere in contatto con i propri familiari. Per quanto riguarda invece le funzioni più importanti utilizzate dagli utenti al primo posto c’è la necessità di rimanere in contatto con famiglia e amici, seguita da fare fotografie e cercare informazioni. Per restare in contatto con famiglia e amici mentre si è in vacanza, la maggior parte dei viaggiatori sceglie Whatsapp (58 per cento); in Spagna più dell’80 per cento dei partecipanti dichiara di usare questa app. Al contrario, i tradizionali sms sono ancora molto popolari fra i portoghesi (il 40 per cento dichiara di preferirli).

La social app più usata? Facebook. La social app più usata in vacanza risulta essere, senza molte sorprese, Facebook (57 per cento) seguita da Instagram (17 per cento) e Twitter (6 per cento). Gli italiani si scoprono invece amanti dei “cinguettii” di Twitter (15 per cento), seconda social app più utilizzata dai nostri connazionali a parimerito con Instagram.

Musica e mappe per non perdersi. Lo smartphone viene anche usato per ascoltare musica: Spotify risulta essere l’applicazione più usata per questa categoria (20 per cento) seguita da iTunes (12 per cento) e Shazam (7 per cento). Il dato rilevante è che ben il 53 per cento degli intervistati dichiara di non usarne nessuna. Da questo risultato si evince che una delle funzioni principali dello smartphone è quello di “comunicare” con amici e parenti. Google Maps (64 per cento) è di gran lunga l’applicazione pratica più utile per i viaggiatori. Nello specifico italiani, francesi e tedeschi amano tenersi aggiornati sulle previsioni meteo (16 per cento).

Il 49 per cento dei viaggiatori europei (specialmente gli inglesi), ha già usato il telefono cellulare per effettuare un acquisto in vacanza. Un trend destinato a diventare sempre più importante nei prossimi anni.  I prodotti più venduti online sono:  voli, treni, biglietti per l’autobus, tendenza confermata anche dagli italiani, che scelgono l’aquisto di questi prodotti nel 21 per cento dei casi.

Tour guidati (39 per cento), recensioni locali (29 per cento) e traduzioni (20 per cento) sono i servizi che i viaggiatori vorrebbero vedere migliorati nel futuro. Ci si aspetta molto da queste app che sono, secondo i partecipanti, le più utili in vacanza.
Questo significa che probabilmente le guide cartacee saranno presto sostituite da applicazioni?

[foto: mysecondlife.it]

Loading...

Vi consigliamo anche