0 Shares 15 Views
00:00:00
12 Dec

Nokia X, X+ e XL con Android a prezzi economici

LaRedazione
24 febbraio 2014
15 Views
Nokia X, X+ e XL con Android a prezzi economici

Arrivano sul mercato i nuovi smartphone Nokia. Si chiamano X, X+ ed XL, ed appartengono alla nuova linea che la casa finlandese ha annunciato a Barcellona, nell’ambito del Mobile World Congress 2014.

Erano ormai diverse settimane che le voci su questo lancio da parte di Nokia si rincorrevano sui siti specializzati, ma ora in occasione dell’importante evento spagnolo è arrivata anche l’ufficialità. Dei nuovi prodotti Nokia balza subito all’occhio il fatto che saranno tutti basati sul sistema operativo “Android”, anche se senza i riferimenti a “google”, mentre saranno presenti le “app native” di Nokia-Microsoft.

Secondo Stephen Elop, che ha annunciato questa nuova scelta dell’azienda della quale è vicepresidente esecutivo, Nokia va alla ricerca di quegli utenti che mettono ad uno dei primi posti l’economia del prodotto, e di quelli dei mercati emergenti. Secondo gran parte degli analisti del settore infatti, sono questi gli utenti che incideranno di più nelle vendite, con un rapporto rispetto agli smartphone che appartengono alla fascia alta che dovrebbe essere di 4 : 1.

I prodotti della linea X abbandonano in questo modo il sistema operativo “Windows phone 8”, che resterà comunque su altri prodotti Nokia, come quelli low cost della linea Asha e su quelli di fascia medio-alta che appartengono alla linea Lumia. Nello stesso tempo Elop sottolinea come la “convivenza” tra i due sistemi operativi potrà rendere più facile le operazioni degli “sviluppatori”, che potranno sbizzarrirsi con la creazione di un maggior numero di “app” e quindi ottenere maggiori ricavi.

Esaminando le caratteristiche dei nuovi modelli della linea X Nokia, che avranno il maggior numero di vendite nei mercati emergenti, ma che arriveranno anche sui mercati del vecchio continente, si nota che i due modelli X ed X+ avranno lo stesso schermo da 4 pollici, ed una fotocamera da 3Mpx. Il loro sistema operativo sarà il “Qualcomm Snapdragon dual core” con 1 Ghz di capacità.

Per entrambi anche la scocca colorata, disponibili bianco, nero, verde, rosso, azzurro e giallo, che è ormai una delle caratteristiche che rendono riconoscibili al primo impatto gli smartphone Nokia. La differenza tra i due modelli è data dallo slot per la memoria esterna disponibile sull’X+, che estende fino a 4 Gb e dalla durata delle batterie, comunque eccellente per entrambi i modelli dato che l’X promette fin a 22 giorni in modalità ” stand bay ” mentre per l’X+ si parla di 28 giorni.

Il modello X ha la sola memoria interna da 512 Mb. Il terzo modello ha già insita nel nome, XL, la sua differenza maggiore, e cioè lo schermo da 5 pollici. Le altre sono una fotocamera posteriore da 5 mpx che affianca quella frontale da 2 mpx. Il processore è lo stesso dei precedenti modelli e per quanto riguarda la durata della batteria, i livelli sono ancora più alti, con 41 giorni per la connettività 2G, mentre si scende a 26 in caso di connettività 3G. Il primo ad arrivare sul mercato sarà l’X che costerà 89 euro, mentre gli altri due modelli, X+ e XL che saranno venduti rispettivamente a 99 e 109 euro, arriveranno solo tra qualche mese.

Nell’ambito della sua partnership con Microsoft, Nokia offre agli acquirenti di questi modelli la possibilità di un collegamento gratuito illimitato a Skype della durata di un mese. Nella stessa occasione la casa finlandese ha annunciato anche due cellulari della fascia “iper economici” denominati Nokia 220 e il Nokia Asha 230, che saranno proposti nei mercati dei paesi in via di sviluppo al prezzo di 29 e 45 euro.

L’intenzione di Nokia, secondo quanto ha dichiarato Elop è quella di permettere il collegamento al web ad altri milioni di persone che fino ad ora ne sono rimaste escluse.

Questo annuncio non ha però fatto spostare i riflettori da quello più importante relativo alla nuova linea di smartphone X, X+ e XL con il sistema operativo Android a prezzi veramente economici.

Vi consigliamo anche