Samsung Galaxy S6 e S6 Edge in Italia dal 10 aprile

I gioielli di casa Samsung non deludono le aspettative: alla presentazione ufficiale, i dettagli dei Galaxy che inaugureranno una nuova era

Rivelati al mondo, dopo mille indiscrezioni, i due modelli  Samsung più attesi dal mercato come risposta alla vertiginosa crescita dell’iPhone di Apple. Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge sono stati presentati ieri al Mobile World Congress in programma fino al 5 marzo a Barcellona. Alla maestosa unpacked mondiale, fra gadget luminescenti ed effetti speciali, le due perle della casa sud coreana hanno in parte, ancora, sorpreso. Fra le novità anche la fotocamera da 21 megapixel e la compatibilità con Samsung Pay, il sistema appena promosso dalla casa capace di interagire con dialogare con i lettori di banda magnetica come fosse una carta di credito. Ma veniamo alle peculiarità dei due smartphone più attesi.

Un momento della presentazione ufficiale al Mobile World Congress di Barcellona

Un momento della presentazione ufficiale al Mobile World Congress di Barcellona

La scocca, in vetro e alluminio

A quanti pensavano ad un corpo in puro alluminio, primo choc che strizza l’occhio al design: una scocca di vetro, resistente agli urti più accaniti, caratterizza i due modelli, lasciando solo ai particolari laterali per gli slot della micro SIM ed il tasto d’accensione i dettagli in finissimo alluminio. Dopo le voci che inizialmente definivano un azzardo la scelta del vetro, Samsung risponde quindi con una scommessa, quella della trasparenza più resistente del mercato.

La versione del Samsung Galaxy S6 Edge

La versione del Samsung Galaxy S6 Edge

Le curve dell’Edge

Per la versione Edge, senz’altro più innovativa delle due versioni presentate a Barcellona da Samsung, le curve erano fra i dettagli più curiosi e noti dello smartphone. Eppure solo ora si capisce la scelta di inserire ai bordi le icone per i contatti (di cui 5 preferenziali a tendina e chiamata diretta), le notifiche e le news con un’interfaccia innovativa. L’estrema maneggevolezza si unisce alla logica della funzionalità.

Ecco il nuovo Samsung Galaxy S6

Ecco il nuovo Samsung Galaxy S6

Una potente batteria, da ricaricare anche wirless

Sembra che la semplicità e la qualità siano state le parole chiave dietro a tanta tecnologia. A cominciare da come ricaricare i nuovi modelli. E la risposta è stata chiara: per tagliare – quasi – i ponti col passato (ma fornendo ancora in dotazione il tradizionale cavetto per la corrente) la scelta innovativa è quella di un dispositivo wirless che possa fornire la carica in brevissimi tempi venduto però a parte (ad un prezzo non ancora noto). Alla vecchia maniera, comunque, i tempi sono stati in ogni caso ridotti: da 0 a 100% in 80 minuti al massimo.

Il dispositivo wirless per ricaricare i nuovi modelli Samsung Galaxy

Il dispositivo wirless per ricaricare i nuovi modelli Samsung Galaxy

Lo spazio aggiuntivo, su cloud

Domande e dubbi sin a ridosso della presentazione ufficiale qualche giorno fa sullo slot dedicato alla microSD, scomparso dalle foto in anteprima che circolavano in rete. Altra novità dei due modelli è – infatti – la possibilità di espandere le versioni grazie ad un accordo con One Drive di Microsoft: tutto su cloud, gratis per due anni per uno spazio extra di 65Gb.

In Italia, da 699 euro

La vendita in Italia è prevista a partire dal 10 aprile. Immediatamente dopo Pasqua faranno il loro ingresso nelle vetrine sia il Samsung Galaxy S6 base da 32 Gb ad un prezzo non inferiore ai 699 euro, mentre si vocifera per la versione Edge, per la stessa versione base, un cartellino che parte da 849 euro.
Ma, a chi prenota uno dei due modelli dei nuovi Galaxy nel periodo che va dal 15 marzo al giorno del lancio in Italia, Samsung regala la base wirless per ricaricare il telefono.

 

[foto: Samsung / Youtube]