0 Shares 10 Views
00:00:00
12 Dec

Smartphone: boom di vendite nel 2013

LaRedazione
29 gennaio 2014
10 Views
smartphone boom di vendite nel 2013

L’anno appena trascorso è stato decisamente nel segno dei telefonini di ultima generazione: gli smartphone hanno fatto registrare sul mercato un volume complessivo di circa un miliardo di pezzi. Una quota raggiunta per la prima volta nella storia da questo tipo di dispositivi, che secondo gli esperti potranno raggiungere nel 2014 un’ulteriore crescita.

Entrando nello specifico, secondo i dati stilati da IDC, a sbaragliare la concorrenza, almeno sul piano della quantità, è stato il binomio Samsung – Google. Gli smartphone del colosso coreano con sistema operativo mobile Android hanno infatti da soli conquistato circa un terzo del mercato complessivo, arrivando a vendere quasi 320 milioni di unità.

Questo nonostante l’ultima trimestrale abbia fatto segnare una resa dei profitti non in linea con le previsioni per Samsung. Il comparto degli smartphone guadagna comunque un punto percentuale rispetto all’anno precedente, assestandosi sul 31,3% della quota complessiva di mercato.

Alle spalle dell’azienda asiatica, fa registrare dati di una certa importanza Apple, che cavalca il successo di iPhone 5 arrivando ad incrementare di circa il 13% il numero di smartphone venduti. Oltre 153 milioni di pezzi che rappresentano un record assoluto per l’azienda di Cupertino, anche se di contro va registrato un passo indietro di circa il 3% in merito alle quote di mercato occupate.

Questo perché la concorrenza nel settore si fa sempre più agguerrita, con un’offerta sempre più diversificata. L’aumento esponenziale del numero di smartphone venduti può far quindi corrispondere un arretramento in termini percentuali, pur a fronte di un significativo aumento numerico di device venduti.

Va comunque sottolineato che alle spalle di Samsung ed Apple, nessun competitor può arrivare a sfoggiare certi numeri. Alle spalle dei due colossi del mercato infatti ci sono le aziende asiatiche Huawei, con 48 milioni di smarpthone venduti, e poi LG e Lenovo con 47 e 45 milioni di pezzi piazzati sul mercato. Particolarmente significativo è l’exploit di Huawei, che si piazza pur d’un soffio al terzo posto assoluto nella rilevazione delle vendite, pur essendo completamente assente dal mercato statunitense.

La stessa Huawei e Lenovo, peraltro, testimoniano il grande sviluppo della scena commerciale cinese, che ha soppiantato nel comparto degli smartphone quella dell’America del Nord. Le vendite in Cina riassumono il 27% del mercato, a fronte del 24% del Nordamerica. Insomma, numeri da capogiro che, considerando le prospettive dei mercati dei paesi in via di sviluppo, potrebbero far segnare ulteriori incrementi, capaci anche di superare il boom di vendite degli smartphone del 2013.

 

Vi consigliamo anche