0 Shares 21 Views
00:00:00
15 Dec

USA, prende fuoco l’iPhone 5C in tasca e si ustiona

Gianfranco Mingione - 4 febbraio 2014
Gianfranco Mingione
4 febbraio 2014
21 Views
USA- iphone prende fuoco

Una notizia incredibile. La vittima dell’esplosione dello smartphone è una studentessa quattordicenne della scuola media di Kennebunk, nello stato del Maine. Il cellulare le è letteralmente esploso in tasca e ora bisognerà stabilire se ciò è dipeso da riparazioni non autorizzate o, in tal caso riguarda la casa costruttrice, componenti interne difettose.

Telefono con il botto. Il cellulare incriminato è uno di quelli che vanno per la maggiore, l’iPhone 5C, della Apple. La studentessa, la cui identità rimane riservata, si è ferita a scuola. Secondo quanto riportato da alcuni testimoni, prima si è sentito un piccolo scoppio e poi del fumo ha iniziato a uscire fuori dalla tasca della ragazza che, a quel punto, ha iniziato a rotolarsi per terra per spegnere il fuoco. È riuscita così a togliersi i pantaloni ed è stata soccorsa da un’insegnante che le ha portato una coperta. Ricoverata in ospedale, ha riportato bruciature sulla gamba e sulla schiena.

Non è la prima volta che un dispositivo Apple prende fuoco. Ora bisognerà raccogliere prove per comprendere come mai uno smartphone di fascia alta come l’iPhone, abbia preso improvvisamente fuoco causando ustioni di secondo grado alla studentessa americana. A quanto pare il cellulare ha solo due mesi di vita e al momento dell’esplosione non era collegato ad un caricabatterie.

L’esplosione, in casi analoghi, si è avuta spesso per riparazioni non autorizzate o accessori di terze parti. Non resta che attendere gli sviluppi del caso e sperare che il fatto non sia legato a problemi riguardanti le componenti interne del telefono.

[foto: gadget.wired.it]

Loading...

Vi consigliamo anche