WhatsApp: i trucchi segreti che devi conoscere

Trucchi e segreti dell'app che ha raggiunto oltre 700 milioni di utenti per ottimizzare le sue funzioni e risolvere qualche problema pratico

Un messaggio, una foto, una vignetta. Con WhatsApp si può mandare di tutto. Ma siete sicuri di sapere altrettanto sull’applicazione che – in fondo – ha quasi sostituito i vecchi SMS/MMS?
Per conoscere qualche segreto in più, ecco un breve elenco di suggerimenti che potranno essere utili all’occorrenza, a seguito di eventuali imprevisti o per ottimizzare le potenzialità dell’applicativo in questione.

Ecco cosa fare per:

1.Sapere se si sta pagando o no il servizio
L’uso del servizio – se a pagamento (seppur dal costo irrisorio) o ancora in modalità gratuita – può essere verificato con una procedura: basta andare su impostazioni /account /info pagamento e controllato lo stato d’uso.

2.Usarlo senza specificare il vostro numero di telefono
Se non si vuole riferire il profilo ad un numero di telefono specifico l’alternativa offerta dall’applicativo è l’indirizzo di posta elettronica. Per far questo, all’installazione, si imposta non il numero ma la propria email.

3.Cambiare l’immagine utilizzando quella di FB
Per aggiornare l’immagine del proprio profilo su WhatsApp basta sincronizzarla con Facebook e, ogni qual volta sul social verrà modificata l’immagine, automaticamente si aggiornerà anche quella del profilo sull’app (basta modificare le Impostazioni /profilo)

4.Recuperare una conversazione cestinata
Per ripristinare una chat ormai eliminata (almeno da una settimana) si sfrutta il servizio di backup che i sistemi operativi degli smartphone dispongono, ma occorre disinstallare l’app e reinstallarla per poter ritrovare poi la chat perduta. Solo così infatti i dati conservati nel backup del telefono ritorneranno al loro posto, in corrispondenza del numero cui erano associati.

6.Sapere quanti messaggi sono stati inviati/ricevuti
Per visualizzare quanti messaggi abbiamo mandato e ricevuto con WhatsApp basta andare in impostazioni /account /utilizzo rete ed avrete tutto l’elenco, ma anche quanti megabyte stanno occupando sul vostro smartphone (a discapito spesso delle sue prestazioni). Sempre da quest’opzione quindi, si può decidere di azzerare il contatore e ripulire un po’ di spazio.

7. Inviare messaggi dell’app via posta elettronica
Se su smartphone è difficoltoso il “copia/incolla”, per spedire via email le conversazioni di WhatsApp si può scegliere di cliccare sul nome del destinatario della chat e scegliere invia conversazione per posta elettronica (aggiungendo anche eventuali allegati video/foto).

8. Nascondere le conversazioni
Se siete stanchi di lunghi elenchi tanti quante sono le conversazioni ed i relativi file allegati, la funzione “Archivio” è la soluzione (per Android, c’è la specifica funzione archivio; per i sistemi iOS occorre andare in impostazioni /archivia tutte le conversazioni). Momentaneamente saranno nascoste le conversazioni ma all’occorrenza potranno essere ripristinate.
E se volete poi installare  WhatsApp sul PC, guardate il video qui sotto…

[foto: whatsapp.com]