0 Shares 12 Views
00:00:00
13 Dec

Sardegna: isola di Budelli svenduta ad un imprenditore neozelandese

LaRedazione
2 ottobre 2013
12 Views
Sardegna: isola di Budelli svenduta ad un imprenditore neozelandese

Una notizia che ha suscitato subito un gran numero di proteste è arrivata dal tribunale di Tempio Pausania, dove è stata venduta all’asta per un valore di 2,9 milioni di euro l’isola di Budelli, una delle mete più belle che costituiscono l’arcipelago de ” La Maddalena “, famosissima soprattutto per la sua spiaggia rosa. L’acquirente è un imprenditore neozelandese, che possiede una società con sede in Svizzera.

L’assegnazione al nuovo proprietario è comunque provvisoria, in quanto sull’isola esiste una prelazione a favore sia dell’Ente Parco che del Ministero dell’Ambiente, che potrebbero farlo valere nel limite massimo di tre mesi dall’assegnazione all’imprenditore neozelandese, pagando lo stesso importo per il quale è stata venduta. L’asta per la vendita di ” Budelli ” si è resa necessaria a causa del fallimento che ha colpito il precedente proprietario dell’isola, una società immobiliare con sede nel capoluogo lombardo.

L’avvocato Giò Mura che ha rappresentato l’acquirente durante le fasi dell’asta, giura che l’imprenditore neozelandese è ” un vero ambientalista, innamorato di Budelli e dell’arcipelago della Maddalena da decenni “. Secondo l’avvocato gallurese l’isola di Budelli e tutto il suo patrimonio paesaggistico, di flora e di fauna, trarrebbero un vantaggio dal passaggio in mano all’imprenditore, che anche in altre zone del mondo ha sempre agito con un occhio di riguardo verso l’ambiente, specialmente quello marino, partecipando personalmente a ” significativi progetti di conservazione “.

L’isola di Budelli, è un paradiso incontaminato di circa 1,6 chilometri quadrati di superfice, sui quali insistono vincoli ambientali e paesaggistici. In questa area infatti non è permessa nessuna costruzione, ed anche per recarsi a Budelli è necessario ottenere la preventiva autorizzazione dell’Ente Parco, ed essere accompagnati da personale dell’ente stesso. Proprio questi vincoli avevano sinora fatto si che nessuno si fosse offerto di comprarla, sino all’entrata in scena dell’imprenditore neozelandese.

Riguardo all’acquisto da parte di privati, che ora è avvenuto, aveva espresso la sua posizione anche Giuseppe Bonanno, presidente ” dell’Ente Parco ” il quale ha dichiarato che l’isola di Budelli non corre rischi di trasformazioni o cementificazione, grazie ai ” vincoli di tutela ” che riguardano principalmente la ” spiaggia rosa “. Nella stessa occasione Bonanno ha ribadito che l’Ente Parco ribadirà anche all’attuale ministro per l’Ambiente le stesse richieste fatte al suo predecessore, per l’acquisto dell’isola di Budelli da parte dello stato, in modo da divenire parte del patrimonio pubblico.

Non appena la notizia della vendita all’asta di Budelli è comparsa sui giornali, sul web si sono moltiplicati i commenti, da parte degli abitanti della zona e di tutta la Sardegna, ma anche da persone di tutte le regioni italiane, che chiedevano di non lasciare l’isola in mano a privati. Molto bello un messaggio che paragonava la bellezza dell’isola a quella di un quadro di un grande autore come Raffaello, concludendo con l’affermazione ” che non si poteva quantificarne il prezzo “.

Vi consigliamo anche