0 Shares 12 Views
00:00:00
16 Dec

Basta con il roaming internazionale? Vicino l’accordo tra Unione Europea e compagnie telefoniche

LaRedazione - 8 agosto 2013
LaRedazione
8 agosto 2013
12 Views

Secondo quanto riferisce l’Herald Tribune, tra gli operatori telefoni ed il commissario europeo Kroes è stato trovato un accordo di compromesso per eliminare il roaming internazionale. Questo problema è sempre stato all’attenzione della commissione europea per l’agenda digitale e dell’olandese Neelie Kroes, che in più occasioni ha rimarcato la necessità che le tariffe del roaming per il roaming all’estero fossero abolite. Il roaming internazionale è il costo che l’utente è costretto a pagare quando si telefona con un cellulare da un paese Europeo che non sia l’Italia, o comunque il paese di origine di chi telefona.

Questo progetto di liberalizzazione. negli anni ha sempre trovato una granitica opposizione da parte degli operatori telefonici, ma ora è in discussione un nuovo regolamento, del quale l’Herald Tribune assicura di aver visto una bozza. Secondo questa bozza ai gestori delle società telefoniche, in cambio del calo delle tariffe telefoniche nei vari paesi dell’Unione Europea, verrebbe assicurata l’abolizione di una legge, fortemente penalizzante nei confronti delle stesse compagnie. La campagna portata avanti dalla Commissario olandese, deve anche fronteggiare lo scetticismo che molti parlamentari europei hanno nei confronti di un accordo con le compagnie telefoniche. Un altro problema è quello rappresentato dal tempo necessario per la stipula e la ratifica di questo accordo, in quanto la legislatura del parlamento europeo ha ancora meno di un anno di vita, mentre nel secondo semestre del prossimo anno scadrà anche il mandato che è stato conferito ai commissari europei. Con questi tempi, che per una organizzazione complessa come il parlamento europeo sono senza dubbio minimi, Neelie Kroes, sta spingendo il più forte possibile sull’acceleratore, in modo da concludere l’esame dell’accordo e la sua ratifica, nei prossimi mesi, cercando di mettere insieme quante più proposte possibili.

Per quanto riguarda il roaming sono state introdotte delle novità anche di recente. Nuove tariffe per effettuare una telefonata all’estero sono state introdotte lo scorso 1 Luglio, ed ora la tariffa massima al minuto non può superate i 24 centesimi di Euro, con una ulteriore riduzione a 19 che sarà applicata tra un anno, il 1 luglio 2014. Sono calate anche le tariffe per chi riceve, ora a 7 centesimi di Euro, che scenderanno a 5 tra dodici mesi. Infine per quanto riguarda i costi del servizio SMS dal 1° luglio il costo è di 8 centesimi di Euro cadauno, che scenderà a 6 centesimi dal 1 luglio del prossimo anno. Un ulteriore aiuto per gli utenti è l’obbligo per i gestori a far data dal 1 luglio del 2014 di avvisare gli utenti quando hanno raggiunto la quota dell’80% della loro capacità di spesa per la navigazione all’estero, ed alla successiva sospensione automatica del servizio al raggiungimento del 100%.

Loading...

Vi consigliamo anche