0 Shares 12 Views
00:00:00
12 Dec

Addio a Luigi Magni, il regista che ha raccontato Roma

LaRedazione
28 ottobre 2013
12 Views

Ieri mattina si è spento per sempre uno dei più grandi registi italiani di tutti i tempi, Luigi Magni, che riuscii a raccontare non solo le parti belle della Roma capitale, ma anche i lati più oscuri della città.

Nato nel lontano 1928, Magni inizia la sua carriera nel mondo nel cinema come semplice sceneggiatore: verrà affiancato a Racioppi nel 1956 nel film Tempo di villeggiatura, e proprio questa sua prima esperienza invoglia Luigi nel lavorare nel mondo dello spettacolo, diventando poi uno dei registi più amati e realistici di tutti i tempi.

In seguito affiancherà anche altri grandi registi, sempre come sceneggiatore, registi del calibro di Luciano Salce, conosciuto anche per i due primi film della saga di Fantozzi, o ancora Mauro Bolognini e tantissimi altri: il successo di Magni però arriva coi tre film più famosi da lui diretti, ovvero Nell’anno del Signore, In nome del popolo sovrano e In nome del Papa Re.

Sono proprio questi tre film a dargli un successo strepitoso: il primo, ovvero nell’Anno del Signore, parla di una Roma che attraversa diverse epoche storiche, come quelle del Risorgimento e l”epoca papale, film quindi che si può definire storico sotto un certo punto di vista, dove comunque Magni riesce ad inserire delle storie drammatiche e veritiere di quei periodi tutte raccontate con un linguaggio molto semplice.

Sarà poi grazie al film In nome del Papa Re che Magni riesce a vincere il David di Donatello: il film, con protagonista Manfredi, che diverrà il suo attore preferito nonché grande amico anche fuori dai set cinematografici, narra la storia di un ribelle che vuole combattere il potere papale, e che non si vuole sottomettere alle autorità.

Infine, dopo diversi film passati comunque in secondo piano, Magni riesce a realizzare un terzo capolavoro, ovvero In nome del popolo sovrano, altro film storico ambientato nella metà dell’Ottocento: la pellicola narra le gesta degli eroi patrioti durante il periodo della Repubblica Romana.

In molti piangono la scomparsa del regista: Gigi Proietti, famoso per aver interpretato Il Maresciallo Rocca, ricorda che Magni era una persona molto simpatica e divertente, e che con lui passava tantissimo tempo al telefono, e che si informava sempre anche dopo aver saputo che stava male.
I funerali del grande regista Luigi Magni si terranno nella giornata di domani, ventinove ottobre, a Roma nella Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo.

Vi consigliamo anche