0 Shares 17 Views
00:00:00
17 Dec

Inps, Inpdap: scoperto servizio pirata per accedere ai database

Michela Fiori - 28 novembre 2013
Michela Fiori
28 novembre 2013
17 Views

Tre persone denunciate, due arresti e il sequestro di attrezzature informatiche. È questo l’esito del blitz anti hacker condotto dal Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche. Gli hacker in questione avevano messo a punto un servizio pirata online che consentiva di accedere ai database di Inps e Inpdap.

Il sistema era ormai collaudato e prevedeva un tariffario che oscillava tra i 242 e i 3mila euro mensili per un abbonamento che consentiva di accedere ai dati in possesso dei due enti previdenziali. A fare da base logistica dell’organizzazione criminale c’erano diverse società dislocate in tutta Italia in cui si poteva accedere ai database degli enti illegalmente.

La mole di informazioni a cui si poteva avere accesso senza passare per le procedure di accredito necessarie era enorme e fruttava decine di migliaia di euro ogni mese.

Con l’accesso ai database si poteva avere all’insaputa degli iscritti la loro posizione previdenziale e contributiva tracciando un profilo completo di ogni cittadino, impiegati pubblici compresi.

Queste informazioni potevano essere usate per mettere a nudo la controparte e  conquistare delle posizioni di vantaggio in occasione delle stipula di un affare, la definizione di un contratto o di un’assicurazione.

L’operazione è stata conclusa dalla Polizia Postale di Roma. I reati contestati ai due hacker e agli utilizzatori del servizio di spionaggio online sono detenzione non autorizzata di codici e accesso abusivo a sistemi informatici o telematici.

 

[foto: genova.erasuperba]

Loading...

Vi consigliamo anche