0 Shares 18 Views
00:00:00
12 Dec

Forti temporali e allagamenti nel torinese. Chiuso un tratto d’autostrada

LaRedazione
9 agosto 2013
18 Views

Ce lo aspettavamo: i meteorologi ci avevano avvisato che questo sarebbe stato un weekend all’insegna delle pioggie. Dopo il gran caldo di questi ultimi giorni non sappiamo quale grande sciamano delle piogge sia stato incaricato di convergere nuvoli e temporali sulla nostra penisola, sta di fatto che, da stanotte, le regioni del nord sono state colpite da temporali improvvisi e vere e proprie trombe d’aria. In Piemonte un tratto di autostrada – per la cronaca la Torino Pinerolo – è stata chiusa a causa degli allagamenti provocati dai forti temporali delle ultime ore. Tantissime le macchine bloccate, con i passeggeri che sono saliti sui tetti dei loro autoveicoli cercando soccorso. Una scena che ha del surreale se pensiamo al clima dei giorni precedenti che aveva trasformato l’Italia in una succursale non richiesta dell’Africa.

Anche Cuneo è stata colpita da una tromba d’aria che ha distrutto i raccolti causando ingenti danni all’agricoltura. Numerosi i casolari danneggiati, con i tetti scoperchiati dal vento e le lamiere sradicate e abbandonate per le strade come sacchi della spazzatura. Scene degne di un clima tipicamente invernale, una di quelle giornate di febbraio ma, invece, ci troviamo in agosto. E’ stato grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri e degli uomini della Protezione Civile che la situazione in queste due città è tornata sotto controllo. Una volta tanto non ci possiamo lamentare delle nostre forze dell’ordine che sono intervenute tempestivamente.

Clima pazzo? Gli esperti dicono che è tutto normale, che la nostra penisola non ha niente da temere e che presto la situazione tornerà alla normalità e alla solita calura prevista per questa stagione. Quello che si sa di certo (confermano sempre gli esperti) è che questa perturbazione e il maltempo si estenderanno in queste ore anche al sud. Turisti e cittadini sono avvisati, e se vi trovate in una spiaggia del Salento o della Campania, non meravigliatevi se il cielo diventerà fosco e grigio.

Qualcuno adesso leggendo queste righe penserà che le sue vacanze siano finite. Niente paura! Perché per il ferragosto è previsto un grande caldo. Le improvvise precipitazioni e le trombe d’aria che stanno investendo il nord sono soltanto fenomeni di passaggio. Il tempo, come un bambino capriccioso, ha voluto dire la sua su quest’estate 2013 ma tutto tornerà nella norma e, statene certi, fra qualche giorno torneremo a lamentarci di nuovo del grande caldo afoso, del clima africano, del fatto che un’estate così calda non si vedeva da anni. Insomma alle volte, ci viene da dire, non sappiamo bene chi sia più capriccioso se noi o il tempo. Ai posteri, o meglio a voi vacanzieri di tutta Italia, l’ardua sentenza.

Vi consigliamo anche