0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Morto Tom Clancy, autore di Rainbow Six, Splinter Cell e Caccia a Ottobre Rosso

LaRedazione
3 ottobre 2013
11 Views

Lo scrittore Tom Clancy è morto ieri, a sessantasei anni, in un ospedale di Baltimora. Ha concluso la sua esistenza in modo tranquillo, ben lontano dall’atmosfera avventurosa dei suoi romanzi: viveva infatti in una tenuta sul mare nei pressi di Baltimora.

Nel suo studio teneva in bella mostra una nutrita collezione di cappellini di varie agenzie di spionaggio statunitensi; politicamente schierato a destra, era membro della “National Rifle Association”, autorevole “lobby” delle armi. Nato nel 1947, ha manifestato fin da bambino un grande interesse nei riguardi del mondo militare: a causa di una forte miopia, però, non ha potuto realizzare il suo sogno di arruolarsi e far carriera in quel settore.

Il suo primo romanzo di successo, intitolato “La grande fuga dell’Ottobre Rosso”, nacque quasi per caso, mentre ascoltava alla radio la notizia riguardante una fregata russa che aveva tentato di disertare. Dal libro, pubblicato nel 1984, fu tratta dopo alcuni anni la pellicola con Alec Baldwin e Sean Connery, dal titolo “Caccia a Ottobre Rosso”.

Profondo conoscitore delle strategie della Guerra Fredda, del sistema amministrativo statunitense e della tattica militare sovietica, Clancy è stato definito il “guru del techno-thriller”, un genere narrativo affine allo spionaggio e alla fantascienza che unisce avventura, azione e spiegazioni scientifiche fondate e che ha già avuto fra i maggiori esponenti Michael Crichton e Craig Thomas.

E, in effetti, tutti i romanzi di Clancy sono caratterizzati da un’attenta e puntuale descrizione di dettagli tecnici sull’uso delle armi e delle tecnologie militari più avanzate: lo scrittore, in più occasioni, è stato addirittura interpellato dalle forze armate statunitensi e, in particolare, dagli analisti dell’esercito. Ciò gli ha permesso di approfondire ulteriormente le sue conoscenze in materia e di attingere “dal vivo” l’ispirazione per i suoi lavori.

Questa sua grande competenza, unita ad una non comune abilità narrativa, ha reso ben diciassette dei suoi libri dei veri e propri best sellers. L’opera di Clancy è stata particolarmente apprezzata da Hollywood, che ha tratto dai suoi libri diversi film: oltre al già citato “Ottobre Rosso”, ricordiamo “Giochi di potere” e “Sotto il segno del pericolo” con Harrison Ford.

Potere esecutivo” è stato forse il suo romanzo più “chiacchierato”, poiché è stato ritenuto quasi una “profezia” della tragedia delle Torri Gemelle del 2001: pubblicato negli anni Novanta, è infatti incentrato sulla storia di un aereo giapponese scagliato dai terroristi contro il Campidoglio. Lo scrittore ha firmato anche la sceneggiatura di alcuni celebri videogames come “Rainbow Six” e “Splinter Cell”.

 

Vi consigliamo anche