Berlusconi: il Pd ci copia

Intervistato da Emilio Fede nel corso del Tg4, Silvio Berlusconi ha voluto dire la sua sul Governo Prodi non risparmiando qualche affondo pesante.

"Il governo Prodi ha fallito scontentando tutti e ci lascia un’eredità pesantissima: un’immagine dell’Italia distrutta all’estero per la vicenda dei rifiuti"
, ha detto Berlusconi aggiungendo che "per colpa di questo Governo siamo percepiti come un Paese del quarto mondo, Un amico mi ha chiesto se vado a lavorare con la mascherina per la vicenda dei rifiuti. Questo porta dei danni elevatissimi, come facciamo ad esportare i vini pregiati o le altre cose pregiate che abbiamo in questa situazione?".

Poi l’attacco al Pd dell’"amico" Veltroni: "c’è chi presenta un programma fotocopia del nostro. Noi da tempo proponiamo meno tasse su famiglia, lavoro, imprese. Così facendo si aumentano i consumi e le entrate dell’erario perché aumentano anche i posti di lavoro. Coi soldi dell’erario in più si possono ridurre le tasse e realizzare le grandi opere pubbliche diminuendo anche il debito pubblico. La sinistra ha sempre fatto il contrario di questa ricetta e oggi c’è qualcuno che la propone in un programma fotocopia del nostro".

Secondo l’ex premier, "c’è un senso di paura per il futuro, anche per l’aumento delle tasse sugli stipendi dei lavoratori dipendenti. Basta vedere come le tasse si siano mangiate le tredicesime e basta che ciascuno guardi la cedolina dello stipendio di gennaio per vedere come si siano alzate le tasse a livello locale. Le città come Bologna, Firenze, Siena e Roma sono in testa alla classifica per gli aumenti che hanno fatto".

Poi la ricetta per risollevare il Paese: l’Italia si rialza, secondo Berlusconi, "lavorando concretamente e non con l’ideologia. Si cambia l’Italia applicando quella ricetta liberale che è stata applicata in tutti i Paesi dell’Occidente con risultati positivi".

Infine l’immancabile dichiarazione di intenti: "completeremo il programma del 2001 che, come dice l’università di Siena, abbiamo realizzato per l’85%. Aggiungeremo le misure necessarie per riparare i danni che il governo Prodi, che è ancora al governo e che costituisce il nerbo del Partito Democratico, ha realizzato in questi due anni".

Chissà se il Tg4 e Fede intervisteranno anche gli altri candidati premier…