Berlusconi: niente rifiuti e meno tasse

Nel corso del collegamento con Radio Anch’io, Silvio Berlusconi ha enunciato alcuni dei punti del programma del Pdl: il primo problema da affrontare, ha detto il leader del Pdl, è quello dei rifiuti di Napoli, poi la riduzione delle tasse a beneficio delle famiglie, delle imprese e del lavoro.

"Il nostro programma non avrà ricette miracolose per rilanciare l’economia, ma partiremo dalla base della vecchia ricetta liberale di sempre: meno tasse sulle famiglie, sulle imprese, sul lavoro"
, ha detto il Cavaliere.

"Il primo provvedimento sarà l’abolizione completa dell’Ici, il secondo quello di detassare gli straordinari; poi, via via, provvedimenti per una maggiore sicurezza come ad esempio con la reintroduzione del poliziotto e del carabiniere di quartiere o a sostegno delle famiglie visto che la sinistra ha cassato il bonus bebé".

Ma, ha aggiunto, "in testa a tutti i problemi c’è quello dell’emergenza rifiuti a Napoli: sto studiando di notte come risolvere questa situazione".

Intanto il Pdl fa sapere che dal primo fine settimana di marzo sarà distribuito, negli appositi punti allestiti tutta Italia, un opuscolo contenente il programma del partito; Berlusconi starebbe inoltre pensando di scrivere, come già accaduto nel 2006, una lettera agli italiani.