Berlusconi: ok alle larghe intese

Convinto che il Pdl vincerà nettamente le prossime elezioni di aprile, Berlusconi ha comunque fatto sapere che in caso di pareggio proporrà un governo di larghe intese per favorire il Paese.

Nel corso di Matrix, il Cavaliere ha dichiarato che "il risultato elettorale non credo possa essere diverso da quello che tutti si aspettano, cioè una vasta maggioranza alla nostra parte politica anche in Parlamento che ci attribuisca il dovere di governare. Se però il risultato dovesse essere simile a quello di due anni fa, non avremmo esitazione a proporre di condividere le responsabilità di governo, il Paese ha bisogno di una vasta concordia per risolvere i problemi".

Aggiungendo di non credere alla necessità di "una campagna elettorale per convincere gli italiani che c’è bisogno di cambiare pagina" e di essere "preoccupato per il dopo, non per questa campagna elettorale che è scontata".

Il leader del Pdl ha fatto inoltre sapere che secondo i sondaggi di cui è a conoscenza il suo partito sarebbe al 46%.