Come sarà composto il Governo Berlusconi

A 24 ore dalla vittoria elettorale, si cominciano a fare i primi nomi che comporranno la squadra di Governo messa in piedi da Silvio Berlusconi.

Saranno dodici ministri, tra cui quattro le donne, e sessanta componenti in tutto, compresi i due vicepremier.

Ministro degli Esteri sarà una persona che ha già una "grande esperienza all’estero ed è Franco Frattini", ha detto Berlusconi.

"Mi auguro che Fini possa fare il presidente della Camera e che Gianni Letta sia uno dei due vicepresidenti del Consiglio"
, ha poi aggiunto Berlusconi; alla presidenza del Senato dovrebe invece andare Renato Schifani di Forza Italia.

Nei giorni scorsi, Berlusconi aveva parlato di Giulio Tremonti per l’Economia e di Stefania Prestigiacomo, in quota per il Ministero della Sanità; Roberto Maroni potrebbe quindi tornare al Ministero degli Interni mentre Roberto Calderoli dovrebbe avere le Riforme.

Roberto Formigoni potrebbe diventare Ministro dell’Istruzione, alla Giustizia dovrebbe invece andare l’avvocato di An Giulia Bongiorno, alla Difesa Ingnazio La Russa (An), Altero Matteoli (An) all’Ambiente; la leghista Rosi Mauro potrebbe diventare Ministro del Lavoro e Mara Carfagna Ministro per le Pari Opportunità.

Paolo Bonaiuti potrebbe andare ai Beni Culturali e Lucio Stanca alla Funzione Pubblica e Innovazione della Pubblica Amministrazione.