D’Alema: il Pd darà fastidio!

Massimo D’Alema è stato ospite della videochat de L’Unità nel corso della quale ha parlato della situazione politica attuale disegnando uno scenario che pochi potrebbero immaginarsi.

"L’azzardo e l’innovazione sono la chiave per vincere una sfida che non si vince sommando i vecchi frammenti che peraltro non corrispondono più all’orientamento reale dell’opinione pubblica", ha detto D’Alema relativamente alla decisione del Pd di correre da solo per le elezioni anticipate.

Secondo il leader,che il Pd abbia fatto la scelta giusta è confermato dal fatto che anche "Berlusconi insegue il Partito democratico, cosa che non succedeva da anni".

Questo perchè il Paese "vive la crisi del bipolarismo", si avverte "un’enorme stanchezza" e la presenza di "un elettorato in movimento che cerca qualcosa di nuovo, con una guida forte e una speranza di futuro"; dunque, D’Alema si dice convinto che se il Pd intercetta "come sta intercettando queste domande può cambiare il panorama elettorale e politico".

D’Alema è dunque aperto alla possibilità che il Pd vinca le elezioni o che almeno riesca a dettare legge nel panorama politico italiano ma è anche convinto che "con questa legge elettorale non è possibile che se vinciamo e con il premio di maggioranza prendiamo il 55% dei voti cercheremo di fare una coalizione con Berlusconi. Lui, poi, con tutte quelle bocche che dovrà sfamare se vince non credo che chiamerebbe noi".

Insomma, i giochi sono del tutto aperti almeno a sentire D’Alema…