0 Shares 13 Views
00:00:00
12 Dec

Dalla carica dei 101 alla carica del M5S

Gianfranco Mingione
8 aprile 2013
13 Views

Commissioni ora o occupazione. Oramai siedono su scranni importanti e, se decideranno di portare i loro metodi di protesta anche in Parlamento, può darsi che domani lo occupino per davvero. Occupare? Sì, proprio così. Il 5 stelle potrebbe occupare l’Aula di Montecitorio e quella di Palazzo Madama. Sarà vero? A parlare di “iniziative eclatanti” è il grillino Maurizio Buccarella, anche se oggi si deciderà definitivamente quali iniziative effettivamente adottare. L’occupazione sarebbe motivata dalla volontà di ottenere, anche senza governo, la convocazione delle commissioni parlamentari permanenti: luoghi strategici per decidere i rapporti di forza tra i vari gruppi politici. Di diverso parere sono invece i presidenti di Senato e Camera, che si sono già pronunciati contro questa proposta.

I primi DDL. Rimaniamo sempre in Parlamento, dove il Movimento ha presentato i suoi primi disegni di legge riguardanti i diritti civili. Il principale provvedimento riguarda l’introduzione nel nostro paese dei matrimoni omosessuali: i grillini vogliono introdurre il “matrimonio egualitario”.: un’unione non più soltanto tra uomo e donna ma anche tra persone dello stesso genere che si chiamarebbero, di conseguenza, coniugi. Verrebbero riconosciuti così anche i figli nati da concepimento mediante tecniche di riproduzuione medica assistita. Un avvicinamento alle idee del governatore pugliese Vendola e un’ulteriore banco di prova per il Pd? Staremo a vedere. Se son rose fioriranno.

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche