Elezioni 2008, la politica sceglie Internet

La politica si affida ad Internet per comunicare, reclutare gente, convincere ed ammaliare in vista della tornata elettorale del 13 e del 14 aprile: perchè i nuovi media sanno fare meglio di ciò che può fare una campagna elettorale tradizionale, basata sui manifesti e sugli slogan.

Così il Pd e il Pdl hanno dato nuovo impulso ai loro siti istituzionali legandoli il primo a blog (Partitodemocratico.gruppi.ilcannocchiale.it) e a forum media (Newmedia.gruppi.ilcannocchiale.it) mentre il secondo ad una Community del Popolo del Centro Destra e ad un blog gestito da Mara Carfagna.

L’Udc dal canto suo comunica non solo tramite il suo sito Web ma anche tramite un vero e proprio notiziario online (NoiPress) che punta a scovare nomi interessanti e a presentare all’elettorato il proprio partito sotto punti di vista diversi.

Va fortissimo tra i candidati del Pdl, del Pd e dell’Udc anche MySpace con gli spazi di Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini con Pierferdi e Anna Finocchiaro.

E se dal sito de La Destra si accede ai blog di Francesco Storace, Teodoro Buontempo e Giulio La Starza, la Sinistra Arcobaleno è probabilmente l’unica formazione a non voler marcare il territorio sul Web e dunque ciò che si trova in giro è solo una raccolta di infomazioni stampa a meno che non si navighi sul sito di Rifondazione Comunista.

Non mancano gli ormai famosi blog di Clemente Mastella (aggiornato però fino al giorno delle dimissioni, il 17 gennaio) e di Antonio Di Pietro, vero mattatore del genere.

Anche YouTube alza la voce e offre spazio virtuale ai canali dell’users Rialzati Italia, ForzaItaliaVideo e della Tv della libertà; spazio anche allo spot del Pd e un canale dedicato a CasiniPresidente.

Quello che però ci si chiede: siamo sicuri che la scelta del web come canale comunicativo sia realmente indice di un cambiamento delle modalità della politica? Oppure, come ci sembra più chiaro, è l’ennesimo modo per la politica di far finta di allinearsi senza però mai e poi mai mettersi davvero in discussione?