0 Shares 16 Views
00:00:00
15 Dec

Governo: Enrico Letta nuovo premier incaricato

Gianfranco Mingione - 24 aprile 2013
Gianfranco Mingione
24 aprile 2013
16 Views

Letta era tra i papabili. Altro giro di consultazioni, altra fumata bianca. La politica, in questi ultimi mesi, ce ne sta regalando delle belle e chissà che qualche sceneggiatore, prima o poi, non decida di scrivere una saga per ricordare questi tempi incerti. Oggi il presidente Napolitano ha dato l’incarico al “giovane” Enrico Letta, pisano di 44 anni, attualmente vice segretario del PD, di formare un governo che l’Italia aspetta ormai da sessanta giorni.

“Il Paese ha bisogno di risposte importanti”. Domani Letta farà il suo giro di consultazioni con i vari partiti. Al termine di queste sapremo se il premier incaricato potrà trasformare il suo incarico ora precario, in uno stabile, ed essere confermato con una fiducia in entrambe le camere. Le prime parole pronunciate da Letta vanno nella direzione dei principali problemi da affrontare, e l’emergenza lavoro è il primo tema: “Ho accettato questa responsabilità forte sulle mie spalle (…) con grande determinazione mi metto in questo impegno perché penso che il Paese abbia bisogno di grandi risposte (…) ha bisogno di risposte quella parte del Paese che soffre, il lavoro che non c’è, le imprese che chiudono, il senso della povertà che cresce, i giovani che vanno via perché non trovano occasioni nel nostro Paese”.

“Mi appello a tutte le forze politiche presenti in Parlamento per le riforme”. Al secondo posto emerge poi la riforma anch’essa attuale e urgente della politica, non più credibile agli occhi dei cittadini: “metterò grande impegno a far sì che da questa vicenda possa uscire una politica italiana diversa attraverso riforme costituzionali necessarie per ridurre il numero dei parlamentari, per cambiare il sistema di bicameralismo paritario che abbiamo, uno degli elementi che ha bloccato il Paese, una legge elettorale che ha dato maggioranze doverse tra Camera e Senato e ha finito per bloccare la situazione”.

Italia o Belgio? Intanto sui giornali già si leggono indiscrezioni su eventuali toto ministri. Ce la farà Letta junior, passato alla storia come il più giovane ministro della Repubblica nel governo D’Alema, a soli 32 anni, a dare un governo al Paese o finiremo come il Belgio?

[foto: europaquotidiano.it]

Gianfranco Mingione

Loading...

Vi consigliamo anche