L’Election Day vacilla

Non c’è intesa sull’Election Day e così la data delle elezioni rischia di slittare.

Alla decisione del Governo è contrario il leader del PDL Silvio Berlusconi mentre il capogruppo di AN, Altero Matteoli non è contrario ma afferma: "Siamo perplessi sulla confusione che potrebbe ingenerarsi
nell’elettore in alcune grandi città, come Roma, dove nell’urna ci
sarebbero 5 o 6 schede".

Il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Vannino Chiti, ha dichiarato che non ci sarà Election Day senza accordo tra le parti viste anche le preoccupazioni espresse dal Capo della Repubblica.

Ma sarà vero che gli elettori sono davvero così sprovveduti da perdersi davanti a 5 schede elettorali?