Le liste del Pd scontentano i Radicali

Walter Veltroni ha appena presentato le liste elettorali del Pd ma già emergono i primi contrasti all’interno della coalizione.

A parlare sono i Radicali che con Emma Bonino hanno fatto sapere che "ieri sera era stata data scritta a mano la lista dei candidati radicali ed emerge chiaramente che la proposta de loro fatta dei nove eletti non è mantenuta".

"Non intendo candidarmi in Piemonte perchè non sono un soprammobile, da loro sbrecciato, che si può prendere e spostare dove vogliono", ha aggiunto la Bonino.

Non sono un oggetto che può essere usato o spostato" e anzi "stante così le cose", ha aggiunto, "non sono nemmeno convinta che valga la pena di essere candidata da qualche parte".

Questa è la mappa delle teste di serie per il Pd in tutte le Regioni d’Italia:
– Piemonte: Piero Fassino seguito da Antonio Boccuzzi (Camera 1), Luigi Bobba seguito da Cesare Damiano (Camera 2), Emma Bonino seguita da Roberto Della Seta (Senato).
– Lombardia: Matteo Colaninno, seguito da Walter Veltroni (Camera 1), Enrico Letta (Camera 2), Antonello Soro (Camera 3), Umberto Veronesi, seguito da Roberto Ceruti (Senato), in Lombardia sono candidati anche Tiziano Treu al Senato e Paola Binetti alla Camera.
– Veneto: Massimo Calearo (Camera 1), Rosy Bindi (Camera 2), Enrico Morando (Senato), in Veneto è candidato anche al Senato Paolo Nerozzi della segreteria della Cgil.
– Friuli Venezia Giulia: Cesare Damiano (Camera) e Carlo Pegorer (Senato).
– Trentino: capolista alla Camera Gianclaudio Bressa.
– Liguria: Giovanna Melandri (Camera) e Roberta Pinotti (Senato).
– Emilia Romagna: Pierluigi Bersani (Camera) e Anna Finocchiaro (Senato).
– Toscana: Dario Franceschini (Camera) seguito da Michele Ventura e Rosy Bindi, mentre al Senato la testa di serie è Vannino Chiti seguito da Vittoria Franco e Achille Serra.
– Marche: Maria Paola Merloni (Camera) e Giorgio Tonini (Senato).
– Umbria: Marina Sereni alla Camera e Francesco Rutelli, seguito da Mauro Agostini al Senato.
– Abruzzo: Capolista alla Camera è Livia Turco, seguita da Giovanni Lolli e al Senato Franco Marini che sarà capolista, sempre per Palazzo Madama, anche nel Lazio.
– Lazio: Franco Marini capolista al Senato con Marianna Madia seguita da Veltroni e Paolo Gentiloni (Camera 1) e Donatella Ferranti, membro del Csm, seguita da Beppe Fioroni e Ugo Sposetti (Camera 2).
– Puglia: Capolista alla Camera è Massimo D’Alema e al Senato Paolo De Castro, seguito da Nicola Latorre e dallo scrittore Gianrico Carofiglio.
– Campania: Massimo D’Alema (Camera 1) seguito da Luigi Nicolais e Giulio Santagata, Pina Picierno (Campania 2) seguita da Walter Veltroni e Marco Follini è capolista al Senato.
– Calabria: Luigi De Sena (Camera) e Marco Minniti, seguito da Rosa Calipari (Senato).
– Basilicata: Salvatore Margiotta capolista alla Camera e Nicola Latorre al Senato.
– Molise: Augusto Massa capolista al Senato e Roberto Ruta alla Camera.
– Sicilia: Beppe Fioroni seguito da Alessandra Siragusa (Camera 1), Giuseppe Beretta, giovane dirigente del Pd di Catania, seguito da Veltroni (Camera 2), Ignazio Marino, seguito da Enzo Bianco (Senato), dove nono in lista è anche l’ex Udeur Nuccio Cusumano tra i parlamentari che hanno ottenuto la deroga.
– Sardegna: Arturo Parisi capolista al Senato e Antonello Cabras alla Camera.