Pubblicati i redditi dei politici


In base alle dichiarazioni dei redditi dei politici, consultabili da oggi a Montecitorio e Palazzo Madama, relative al 2006 Silvio Berlusconi si conferma il più ricco tra tutti i membri della Camera.
Il leader del Pdl lo scorso anno ha dichiarato un reddito imponibile di 139.245.570 euro, di molto superiore a quello del 2005 che era di 28.033.122.

Al secondo posto, ma molto distante dal candidato premier per il PDL, si posiziona Daniela Santanchè con un reddito imponibile di 237.665 euro e, dietro di lei, il presidente della Camera e candidato premier della Sinistra Arcobaleno, Fausto Bertinotti, con un reddito imponibile di 233.195 euro.

Quinto posto per il presidente del consiglio, Romano Prodi, con 217.221 euro, cifra di molto superiore a quella dichiarata nel 2005 di 89.514 euro.

Sesto classificato,con 176.009 euro, Pier Ferdinando Casini, meno ricco rispetto al 2005 quando, da Presidente della Camera, guadagnava 40.000 euro in più; a seguire, il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro con 175.137 euro, il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio con 173.999 euro, il segretario dei Comunisti italiani Oliviero Diliberto con 128.464 euro, il leader dei Socialisti Enrico Boselli con 126.254 euro.

Il leader più "povero" a Montecitorio si conferma Franco Giordano con 124.292 euro, in calo di 10.000 euro rispetto al 2005

Passando al Senato sono due invece i parlamentari che hanno un reddito che supera il milione di euro: Niccolò Ghedini (FI), avvocato di Silvio Berlusconi, con 1.223.463, e Dario Fruscio (Lega Nord), commercialista e docente universitario, con 1.102.799.

Il terzo è Vincenzo Barba (FI), imprenditore pugliese con 824.166. Il quarto Aldo Scarabosio (FI), notaio, presidente della commissione Industria 812.227. Il quinto Guido Calvi (Pd), avvocato, 751.863. Il sesto è l’ex presidente della Repubblica: Carlo Azeglio Ciampi, 720.851.

Il settimo Francesco Casoli (FI), imprenditore marchigiano, 711.405. L’ottavo Rosario Costa (FI), commercialista, con 640.277. Il nono, il senatore a vita Sergio Pininfarina, con 582.209. Decimo Lamberto Dini, con 554.925.

Escludendo Guido Calvi ed i senatori a vita, si può notare che ben sette tra i dieci senatori più ricchi appartengono alla coalizione di centrodestra.

Tra i ministri del governo Prodi si registra, rispetto al 2005, il sorpasso di Tommaso Padoa Schioppa, 552.211 euro denuciati, ai danni di Giuliano Amato fermo a 414.220 euro.A chiudere la speciale classifica dei ministri il presidente Prodi e fanalino di coda Livia Turco con "soli" 119.150 euro di imponibile.