0 Shares 9 Views
00:00:00
13 Dec

Poliziotto scaraventa bimba a terra: ‘Pensavo fosse una bambola’

LaRedazione
20 agosto 2013
9 Views

Dramma sfiorato in Cina: un agente della locale polizia fuori servizio ha scommesso con alcuni amici di poter scaraventare a terra una bambina, strappandola dalle braccia dei suoi genitori che erano a passeggio per una via di Linzhou, nella regione di Henan.
L’agente, dopo aver effettuato la scommessa con i suoi amici, si è avvicinato alla coppia di genitori che passeggiava per strada e, dopo aver intimato l’alt, ha strappato dalle braccia del giovane padre la figlia. Dopo aver gridato ‘è una bambola’, l’uomo l’ha scaraventata al suolo: nonostante l’impatto con il suolo, miracolosamente la bambina non ha riportato gravi conseguenze.

I passanti, sconvolti dalla scena, hanno immediatamente chiamato un’ambulanza: pochi minuti dopo, i sanitari dell’ospedale di Linzhou hanno soccorso la bambina, trasportandola d’urgenza presso il locale nosocomio.
I medici hanno evidenziato tre fratture alla scatola cranica della piccola Yeuyeue e ne hanno ordinato l’immediato trasferimento presso una clinica di Pechino, dove la bimba rimane tuttora in stato di osservazione.

La polizia, giunta immediatamente sul posto, ha fermato l’aggressore, che aveva goffamente cercato di allontanarsi dal luogo ma era stato trattenuto dai passanti in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine.
I poliziotti, identificando l’aggressore, hanno amaramente constatato come questi fosse un loro collega fuori servizio.
L’uomo, visibilmente ubriaco, è stato trasportato in commissariato per essere interrogato.
Davanti ai superiori, l’agente ha cercato di giustificare il suo folle gesto sostenendo che pensava che la bambina fosse in realtà una bambola
L’agente aveva passato la sera del suo folle gesto in un bar karaoke con alcuni amici; come da lui stesso ammesso, il gruppo aveva alzato il gomito.

A causa dei fumi dell’alcol, il poliziotto sarebbe stato convinto di aver visto un bambolotto in braccio al giovane da lui aggredito: per dimostrare ai suoi amici di aver ragione, avrebbe fermato il giovane per strappargli il misterioso fagotto dalle braccia e scaraventarlo al suolo.
Nonostante le urla disperate dei due genitori, il poliziotto avrebbe proseguito con il suo folle piano: come hanno confermato i medici degli ospedali di Linzhou e di Pechino, solamente per un miracolo la piccola Yeuyeue non è rimasta uccisa dal devastante impatto con il suolo.
Nonostante la gravità dei fatti, le autorità di Linzhou non hanno preso provvedimenti penali contro il poliziotto che ha scaraventato a terra la bambina pensando fosse una bambola.
L’unica sanzione emanata contro l’uomo, la cui identità non è stata rivelata dalle autorità cinesi, è una sospensione dal lavoro di quindici giorni con obbligo di firma presso il commissariato.

Vi consigliamo anche