0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Finale di Coppa Italia: fischi per Psy [VIDEO]

Emanuele Calderone
27 maggio 2013
8 Views

Un vero e proprio fiasco. Non si potrebbe definire in altro modo lo show pre-derby firmato Psy. Il cantante coreano, che ieri ha tenuto uno spettacolo prima dell'inizio della finale di coppa Italia, è stato letteralmente sommerso da fischi, 'buuu' e addirittura dall'esplosione di qualche petardo.

Il disappunto del pubblico pagante è stato tale da costringere gli organizzatori dell'evento ad alzare al massimo il volume delle basi musicali.

Psy, giunto per la prima volta in Italia, durante il mini-concerto ha proposto il super tormentone 'Gangnam Style' e la sua nuova hit 'Gentleman', senza però riscuotere il successo sperato.

E pensare che, al suo arrivo in aeroporto, la star era stata sommersa da foto e da richieste di autografi da parte dei presenti, già intenti ad intonare il ritornello di 'Gangnam Style'.

Vista l'atmosfera pesante che si è venuta a creare, al termine dell'esibizione, Park-Jae Seng – vero nome di Psy – si è allontanato dal palco con un semplice 'grazie'.

A risollevare gli animi, fortunatamente, ci ha pensato Malika Ayane: la cantante ha intonato l'Inno di Mameli davanti a laziali, romanisti e alle tante personalità politiche giunte per assistere al match, tra le quali figuravano il presidente del Senato Grasso, il ministro per l'integrazione Kyenge e il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Nonostante le parole di lode spese per il Bel Paese, insomma, la prima trasferta italiana di Psy si è rivelata, come si diceva in apertura, un vero e proprio fiasco. La causa di questo insuccesso, c'è da starne sicuri, è stata la scelta poco felice di farlo esibire nel pre-partita, momento in cui, di solito, gli animi sono più impazienti. Chissà se il coreano riuscirà, col tempo, a fare breccia anche nel cuore di quei pochi italiani che ancora non lo apprezzano…

[foto: sport.sky.it]

Emanuele Calderone

Vi consigliamo anche