0 Shares 13 Views
00:00:00
11 Dec

Forte scossa di terremoto avvertita oggi nel Nord Italia

Emanuele Calderone
21 giugno 2013
13 Views

La terra torna a tremare. L’Italia, uno dei paesi più sismici d’Europa, è stata interessata quest’oggi da uno sciame sismico di forte intensità, che ha colpito ancora una volta la parte settentrionale del Paese.

I terremoti hanno interessato un’estesa zona che va dalla parte Nord della Toscana e si estende in Liguria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e, addirittura, Friuli.

La prima scossa, avvertita verso le 12.30, con epicentro in Toscana, fra Lucca, Massa e La Spezia, ha causato alcuni crolli e danni alle abitazioni in Luigiana. Tra la popolazione della zona ci sarebbe, almeno secondo le prime indiscrezioni, anche un ferito. Le persone, in preda al panico, si sono subito riversate in strada, specie nelle grandi città. La magnitudo è stata del 5.1 della scala Richter – il terremoto del 2009 in Abruzzo fu di grado 6.3. La profondità dell’epicentro della prima scossa è stata stimata a 5 km.
La seconda scossa è stata avvertita poco tempo dopo: la magnitudo è stata del terzo grado, con una profondità di 9.7 km. Lo sciame sismico, ossia la serie di scosse che tipicamente seguono quelle di maggiore intensità, è poi proseguito sino alle 13.02.

A Reggio Emilia è stata fatta evacuare una sala in cui il ministro delle pari opportunità Josefa Idem stava tenendo una conferenza.

A causa del crollo di alcuni controsoffitti, nella zona di La Spezia sono state evacuate anche alcune fabbriche; altri disagi sono segnalati sulla linea ferroviaria Aulla-Lucca, nella tratta Borgo Val di Taro-Pontremoli e su quella tra Bologna e Piacenza.

La paura, come era facile prevedere, è stata dunque tanta, ma, almeno questa volta, non ci sono state vittime.

[foto: tg24.sky.it]

Emanuele Calderone

Vi consigliamo anche