0 Shares 14 Views
00:00:00
13 Dec

15 febbraio 2013, l’asteroide scatena una nuova fobia sulla fine del mondo

10 gennaio 2013
14 Views

Superata la (ingiustificata) paura per la fine del mondo che era prevista lo scorso 21 dicembre 2012, sono molti quelli che guardano con (ingiustificata) paura al 15 febbraio 2013 quando un'asteroide sfiorerà la Terra.

L’asteroide 2012 DA14 il 15 febbraio alle 20.26 sfiorerà la Terra arrivando a 24.000 chilometri dall’equatore ma nonostante questa "vicinanza" la sua grandezza resterà comunque piccola e dunque non sarà visibile ad occhio nudo anche se con un binocolo si potrà tentare di individuare un puntino vicino al nostro Pianeta proprio il prossimo 15 febbraio.

Gli esperti si sono già affrettati a dire che non ci sarà nessun pericolo per il nostro Pianeta ma qualcuno sta già cavalcando l'onda sostenendo che l'asteroide potrebbe cambiare traiettoria e avvicinarsi così tanto alla Terra da schiantarsi contro di lei.

Le probabilità di impatto sono pari allo 0% tanto che si è anche ipotizzato che la stessa asteroide potrebbe invece impattare contro la Terra tra il 2026 e il 2069 che sarà pari allo 0.033%, quanto basta per sfatare qualsiasi ipotesi circa la fine del mondo a breve termine.

E se l'asteroide 2012 DA14 non fa paura, si tiene sotto controllo anche l'asteroide Apophis che si dice dovrebbe avvicinarsi alla Terra nel 2029 con possibilità di impatto abbastanza alte.

Chiaramente si tratta di ipotesi e soprattutto di illazioni non confermate e anzi nella maggior parte dei casi smentite seccamente dagli scienziati ma esattamente come accaduto per il 21 dicembre 2012 ogni volta che si avverte qualcosa di diverso ci vuole ben poco per passare dalla realtà al catastrofismo puntando sulle paure delle persone che diventano irrazionali quando si pronuncia la parola "fine del mondo".

Basti pensare che è stato addirittura "riletto" il tanto citato calendario Maya che dava per certa la fine del mondo il 21.12.2012 per cui la fine del mondo sarebbe prevista per il 2116 quando dovrebbe finire il quarto ciclo Maya: noi consigliamo di non preoccuparvi perché a meno di grandi sconvolgimenti tutti noi nel 2116 saremo già da qualche altra parte e il mondo si sarà definitivamente dimenticato di noi!

Vi consigliamo anche