0 Shares 16 Views
00:00:00
17 Dec

21 dicembre 2012: tutte le teoria bufala sulla fine del mondo

dgmag - 6 dicembre 2012
6 dicembre 2012
16 Views

Ne abbiamo scritto spesso, abbiamo ironizzato, abbiamo scrito della smentita ma non c'è niente da fare: le teorie sul 21 dicembre e la fine del mondo continuano a fare moltissima presa praticamente su tutti e non sono pochi quelli che speculano sul fenomeno facendo leva sull'umana paura della fine calcolando anche che sono molte le teorie secondo cui fra 15 giorni il mondo potrebbe davvero finire. O iniziare in un modo nuovo.

La teoria più acclamata è quella dei Maya che nel Popol-Vuh, il documento più importante da loro "prodotto", avrebbero parlato della fine dell'era storica come la conosciamo per via di una serie di sconvolgimenti ambientali: teoria ampiamente smentita dal momento che il documento sposterebbe di molto in avanti nel tempo questo evento.

Ma non è solo l'interpretazione Maya a fare presa perché anche nel mondo cattolico esiste qualcosa di simile: a predire la fine de mondo, senza però stabilire una data precisa e dunque dando spazio alle più svariate interpretazioni tra cui appunto quella per cui il mondo finirà proprio il 21/12/2012, anche San Malachia di Armagh.

Non mancano all'appello i nativi americani Hopi secondo cui la vita mondiale si puo' dividere in sette ere ed ogni ciclo si conclude con una catastrofe che, secondo appunto questa teoria, coincide proprio con dicembre 2012.

Posto che tutte queste leggende sono state sfatate, cosa potrebbe accadere secondo gli studiosi il prossimo 21 dicembre? I fenomeni più importanti, che potrebbero portare alla fine del mondo intesa come fine di cio' che conosciamo, sarebbero legati all'attività del sistema solare e dunque alla possibilità che si verifichino delle vere e proprie tempeste magnetiche in grado di modificare l'intero equilibrio del Pianeta; c'è anche chi sostiene che il 21 dicembre i pianeti si allineeranno in maniera particolare all'interno del sistema solare portando problemi e causando disastri sul nostro Pianeta e infine c'è chi parla del passaggio del fantomatico Nibiru, un pianeta invisibile, vicinissimo alla Terra e dunque in grado di collidere con questa.

Teoria completamente smentite dal momento che l'attività solare e l'allineamento del sole è qualcosa che si verifica ciclicamente e che non comporta nulla se pensiamo per esempio che il processo di allineamento è in corso ormai da ben 36 anni e non ha portato a modifiche drammatiche dell'esistenza umana o della Terra; inoltre, spiegano gli scienziati, la questione di Nibiru è un'altra bufala mediatica nata per creare allarmismo dal momento che se è vero che ci potrebbe essere una collisione il 21/12 l'avvicinamento del pianeta invisibile alla Terra sarebbe già visibile ad occhio nudo.

C'è dunque davvero da preoccuparsi per il 21 dicembre prossimo? A quanto pare no ma la cosa divertente è che sono molti a crederci e molti quelli superstiziosi che probabilmente vivranno con ansia tutta la giornata del 21: pensate solo che molte compagnie aeree pur di vendere i biglietti per le partenze del 21, a quanto pare bistrattate, stanno praticando degli sconti assurdi! Se credere alla fine del mondo porta a queste conseguenze, crediamoci tutti!

Loading...

Vi consigliamo anche