0 Shares 10 Views
00:00:00
15 Dec

21 dicembre 2012, la fine del mondo è rimandata ma la bufala resta

dgmag - 26 novembre 2012
26 novembre 2012
10 Views

Fino a qualche mese fa si faceva un gran parlare della fine del mondo prevista per il 21 dicembre 2012 ma ormai questa paura con tutte le conseguenti (e spesso folli) azioni sembra essere passata del tutto, complice la scoperta e l'ammissione definitiva che si trattava di una bufala.

A smentire tutto sono stati gli archeologi dell'Università di Boston che hanno scoperto un nuovo calendario Maya, il più antico, secondo il quale non è vero che il mondo finirà il 21 dicembre 2012 ma la data della fine è posticipata di almeno 15 anni, mandando a monte tutte le teorie sul 2012.

La paura più grande si sposta dunque al 13 aprile 2036 quando è previsto il passaggio dell'asteroide Apophis e si dice che la Terra rischierà una collisione che brucerà tutto e farà finire il nostro Pianeta, almeno come lo conosciamo oggi.

C'è però chi prova ad incutere timore parlando del 15 febbraio 2013 giorno in cui l'asteoride  DA14 passerà vicino alla Terra e se impattasse con il nostro Pianeta potrebbe provocare disastri incredibili se pensiamo che la sua forza sarebbe pari a quella di un bomba atomica: il passaggio ravvicinato è a 12680 miglia dallla Terra, si dice.

E c'è anche chi riscopre Nibiru, un pianeta che non si sa se esiste davvero, che potrebbe collidere con il nostro Pianeta o con un'asteroide e provocare danni irreversibili a tutto il sistema: anche in questo caso si tratta di supposizioni che non trovano praticamente nessun riscontro reale.

Nonostante queste smentite, che peraltro non sono le uniche, c'è qualcuno che ancora prova a costruire la sua fortuna sulla data della fine del mondo: si tratta del piccolo paesino di Bugarach, nel Sud della Francia, che si dice sarà l'unico a sopravvivere nel caso di Apocalisse il 21 dicembre per la presenza del mitologico Picco di Bugarach, considerato dagli esoterici un luogo "magico".

E non è solo Bugarach ad organizzarsi per il 21 dicembre perché in giro per il mondo si stanno organizzando feste a tema 21 dicembre 2012 e fine del mondo per scongiurare un qualcosa che comunque è stato già scongiurato: la festa più attesa è quella che si svolgerà a Stonehenge il  20 dicembre a partire dalle ore 12 e chiamata The last party on Earth.

Insomma, gli esperti possono smentire tutto ma il fascino che il catastrofismo esercita sull'uomo è più forte di tutto.
 

Loading...

Vi consigliamo anche