0 Shares 21 Views
00:00:00
15 Dec

A Innsbruck il negozio dove è tutto gratis

LaRedazione
17 dicembre 2009
21 Views

L’idea è diventata realtà nel 2007 e oggi mostra i suoi buoni frutti. Kostnix è il primo freeshop di Innsbruck, aperto appunto due anni e mezzo fa, ove gli oggetti sono gratuiti.

Incredibile, ma vero: lo shopping senza euro esiste. Uniche norme da rispettare: non prendere più di tre oggetti al giorno e non rivendere le cose prese al negozio. Che i furbi stiano lontani da questa attivita, ci siamo capiti.

Insomma, se una moda del genere è ancora troppo lontana dalla mentalità italiana, i freeshop sono già una realtà in Austria, Olanda e Belgio. Negozi gratuiti con l’obiettivo di combattere il consumismo. Dunque, meno rifiuti e meno spechi.

L’esperienza di Innsbruck vede tra i suoi soci anche un’italiana, Valentina Callovi di Trento.

"Siamo poco più di una decina di persone e quindi riusciamo a tenere aperto Kostnix solo il martedì e il mercoledì. Ognuno di noi vi lavora senza retribuzione per due ore la settimana. L’affitto del negozio, 20 metri quadri nel centro storico di Innsbruck, costa 400 euro al mese. Ci finanziamo con un concerto annuo, delle serate con il vin brulè nelle quali ognuno offre quello che vuole, la città di Innsbruck ci dà 1000 euro l’anno, e la stessa cifra ci viene versata dai Verdi, che apprezzano il nostro contributo all’ambiente (contribuiamo alla riduzione dei rifiuti attraverso il riutilizzo degli oggetti".

Lecito chiedersi quali siano gli oggetti più quotati nel negozio speciale: libri, vestiti per bambini, giocattoli, elettrodomestici, cd, dvd, computer e televisioni.

E in tutto questo, appare anche la visione romantica di una scelta lavorativa del genere: "A noi non importa che chi prenda gli oggetti sia in uno stato di bisogno assoluto – sottolinea Valentina – l’importante è che quello che ha preso gli serva davvero, o gli piaccia".

Loading...

Vi consigliamo anche