0 Shares 18 Views
00:00:00
18 Dec

Auto elettriche, incentivi dal 2011 al 2015

dgmag - 1 agosto 2011
1 agosto 2011
18 Views

Il Governo sta pensando ad una serie di tasse sulle bottiglie di plastica in modo tale da incentivare l’acquisto di auto elettriche, seguendo così l’esempio di Francia, Spagna, Grecia e tantialtri Paesi europei e mondiali che da anni concedono sostanziosi incentivi a chi passa a questo tipo di auto.

Secondo la proposta di legge sono da tassare le bottiglie di plastica per un importo pari a 1,5 centesimi di euro in modo tale da portare gli italiani ad acquistare auto eletrtriche.

Oltre che dalla tassazione delle bottiglie di plastica i contributi arriveranno da un fondo ad hoc che non dovrà superare i seguenti limiti per anno: 34,6 milioni per il 2011, 45 milioni per il 2012, 35,1 milioni per il 2013, 30,4 milioni per il 2014 e 19,7 milioni per il 2015.

Gli incentivi per chi acquista un’auto elettrica sarebbero così ripartiti: 5.000 euro per il 2011, 4.000 euro per il 2012, 3.000 euro per il 2013, 2.000 euro per il 2014 e 1.000 euro per il 2015.

Sono previsti anche incentivi per i distributori che ammoderneranno gli impianti con strutture idonee per le ricariche delle auto elettriche.

Per ora in Italia le auto elettriche si contano sulle dita di una mano e i modelli disponibili sono Citroen C Zero, Mitsubishi i-Miev, Nissan Leaf, Peugeot iOn, Renault Kangoo ZE e Smart electric drive più due, Opel Ampera, della Chevrolet Volt e Renault Fluence ZE, che dovrebbero arrivare all’inizio del 2012; in media un’elettrica in Italia costa da 18.000 ai 30.000 euro in Italia.

Loading...

Vi consigliamo anche