0 Shares 13 Views 6 Comments
00:00:00
15 Dec

Concorso scuola 2012, ecco chi puo’ partecipare e ricorsi

dgmag - 27 settembre 2012
27 settembre 2012
13 Views 6

A 48 ore dalla pubblicazione del bando di concorso per i docenti, sono pronti migliaia di ricorsi contro il Ministero che probabilmente dovrà fronteggiare una nuova emergenza legata appunto a tutti quelli che decideranno di ricorrere contro le norme contenute nel bando. Cerchiamo di fare chiarezza e verificare chi puo' partecipare al concorso scuola 2012.

A capeggiare la "rivolta" è Anief, il sindacato dei precari e dei ricercatori, secondo cui è inaccettabile che nel bando non si faccia alcun riferimento ai laureati dell’ultimo decennio (tranne i laureati dopo il 2003) e ai docenti già di ruolo che vengono discriminati a vantaggio di altre categorie.

L'esclusione dei molti laureati 2001-2002 dal concorso è secondo il sindacato inaccettabile perché se si ha un titolo di studio valido per il conseguimento dell’abilitazione dovrebbe esser garantita loro la partecipazione al concorso esattamente come agli altri laureati e abilitati entro la data di presentazione della domanda.

C'è poi il capitolo docenti di ruolo in servizio la cui esclusione dal bando secondo il sindacato è addirittura incostituzionale perché se si permette di partecipare a chi non è in servizio a tempo determinato non c'è alcun motivo per non permettere la partecipazione anche ai dipendenti in servizio a tempo indeterminato.

Inoltre si critica il fatto che tutti i precari che hanno fatto supplenze in tutti gli anni in cui non è stato emanato nessun bando di concorso non hanno alcuna precedenza su chi non ha alcuna esperienza e vengono messi al pari di tutti gli altri.

Anief critica anche il fatto che il concorso è stato bandito secondo l’articolo 400 del D.Lgs. 297/1994 che autorizza il Ministero a rinnovarlo ogni 3 anni ma l'ipotesi che si replichi con un nuovo concorso nel 2013 appare quasi improbabile a meno che non si emani un regolamento attuativo della legge 244/2007 e quindi l'assenza di una graduatoria finale di merito valida per almeno 3 anni potrebbe essere incostituzionale.

In poche parole stando al bando e alla normativa possono accedere al concorso per la scuola secondaria di I e II grado:

quelli che posseggono l'abilitazione, iscritti o meno alle Graduatorie ad esaurimento (GAE);
quelli che alla data di entrata in vigore del decreto del 7 giugno 1999 sono in possesso di un titolo di laurea, o di un diploma conseguito presso le accademie di belle arti e gli istituti superiori per le industrie artistiche, i conservatori e gli istituti musicali pareggiati, gli ISEF, che alla data stessa consentano l'ammissione al concorso;
– quelli che hanno conseguito la laurea entro gli anni accademici 2001/2002, 2002/2003 e 2003/2004 se si tratta di corso di studi di durata quadriennale, quinquennale ed esennale e quelli che hanno conseguito il titolo di studio richiesto entro l'anno in cui si conclude il periodo prescritto dal relativo piano di studi a partire dall'anno accademico 1998/1999.

Chi possiede un diploma da Geometra o Perito Industriale Edile può partecipare per la classe C430, ovvero Laboratorio di edilizia e esercitazioni di topografia.

Per verificare che classi di concorso è possibile insegnare con la propria laurea è necessario visitare il sito del MIUR dedicato alle Classi di concorso per Titolo di studio; gli ambiti coperti dai posti sono:

A025 – A028 (ambito disciplinare disegno e artistica),
A029 – A030 (ambito disciplinare ed. fisica
A033 (tecnologia)
A043 – A050 – A051 A052 (ambiti disciplinari 4 e 9, materie letterarie)
A059 (matematica e scienze scuola media)
A045 – A046 (inglese e francese I e II grado)
A017 (discipline economico aziendali)
A019 (discipline giuridiche ed economiche)
A020 (discipline meccaniche e tecnologia)
A034 (elettronica)
A036 (filosofia e pedagogia)
A037 (filosofia e storia)
A038 – A047 – A049 (ambito disciplinare matematica e fisica)
A060 (scienze naturali ecc.).

Per la scuola dell'infanzia e primaria possono partecipare che hanno conseguito il diploma magistrale entro l'anno 2001/2002.

Loading...

Vi consigliamo anche