0 Shares 14 Views
00:00:00
11 Dec

Concorso scuola 2012, problemi nell’iscrizione ed errori nel bando

11 ottobre 2012
14 Views

Continuano ad essere segnalati problemi per quel che riguarda l'iscrizione al concorso per la scuola 2012 che potrebbero rendere più difficile l'individuazione dei candidati in grado di sostenere il test di preselezione e che stanno mettendo in allerta i sindacati e le associazioni di categoria.

Oltre ai problemi legati all'identificazione fisica dei candidati che si sono iscritti e che riguarda le strutture abilitate a fare questa cosa, il problema maggiore che pare si sta verificando riguarda proprio dei paragrafi da compilare online quando ci si iscrive per partecipare alla selezione.

Il problema è dovuto ad errori nel bando di concorso del Miur che possono in questo modo andare ad inficiare il concorso stesso.

Primissimo problema riguarda infatti l'età anagrafica che consente di iscriversi al concorso: al paragrafo 7 dell’art. 2 del bando di concorso si legge infatti che "i candidati devono altresì possedere i requisiti generali di accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni richiesti dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n.48"’ tra cui la limitazione della fascia d’età per cui si può partecipare a concorsi pubblici che deve essere compresa tra i 18 e i 40 anni.

Altro problema riguarda invece coloro che sono stati abilitati tramite concorso vinto tra il 1999 e il 2000 e che non hanno un giorno preciso a cui legare l'abilitazione perché nei certificati viene inserito solo il giorno del decreto in base al quale l'abilitazione è stata conseguita: chi va ad inserire questo dato nel form online per iscriversi al concorso scuola 2012 viene dunque respinto proprio in assenza di questo dato, assenza dovuta allo stesso Ministero.

Inoltre nel form online la sezione relativa ai titoli valutabili non è ancora attiva e se il Ministero ha fatto sapere che sarà attivata più avanti in realtà nel bando si sostiene che la dichiarazione dei titoli valutabili vada presentata contestualmente alla domanda e non dopo.

Sono state individuate scorrettezze per quel che riguarda le descrizioni di varie classi di concorso che non sono quelle previste dal DM 39/98 che sono riportate con nomi diversi da quelli originali creando dunque confusione

Il Ministero ha fornito delle risposte ai quesiti di cui sopra senza però fornire una soluzione tecnica al problema per cui se è vero che il limite di età è stato superato e di fatto abolito è anche vero che il secondo punto, quello relativo alla data di abilitazione, non è superabile a livello tecnico per cui si rischia congestione e impossibilità di presentare la domanda.

Vi invitiamo ad approfondire la questione su LeggiOggi che ha analizzato nello specifico e a livello normativo i dubbi sollevati dai sindacati e le risposte fornite dal Ministero fornendo un quadro più chiaro di una situazione complessa e soprattutto confusa dal punto di vista burocratico.

Vi consigliamo anche