0 Shares 13 Views
00:00:00
15 Dec

Concorso scuola 2012, online Pdf gratis con le risposte alle domande del test

7 dicembre 2012
13 Views

Continuano a spuntare come funghi e in ogni dove le risposte alle domande dei test di preselezione per il concorso scuola 2012, le stesse che il Miur si è rifiutato di pubblicare e che stanno in qualche modo generando un vero e proprio business praticamente legalizzato.

Dopo il libro della Simone e l'ebook della Edises, ecco spuntare online un pdf contenente tutte le 70 batterie di quesiti con le 50 domande e le 50 risposte corrette completamente gratuito: l'abbiamo scovato a questo indirizzo e, dopo averlo scaricato gratuitamente, ne abbiamo verificato l'efficacia.

Basta cliccare sul link, scaricare il file .zip e aprirlo unzippandolo con un programma specifico (Winzip per esempio): il file è composto al suo interno da 70 Pdf contenenti ognuno 50 risposte e alla fine di ogni test sono riportate tutte le risposte.

Ovviamente anche in questo caso, come nel caso dei test su libro o su ebook, è difficile riuscire ad imparare a memoria tutte le 3500 domande con risposta ma sicuramente l'aiuto è molto e il fatto che il prodotto sia gratuito ne rende ancora maggiore l'efficacia.

A cio' si aggiunge il fatto che i test sarebbero disponibili anche su App per cellulare (per esempio l'app Concorso Docenti 2012 per Apple venduta a 4.49 euro) e questo rende la situazione potenzialmente ancora più a rischio i poter sfuggire di mano: è vero infatti che all'ingresso nelle aule ogni candidato sarà in qualche modo "perquisito" e gli saranno tolti tutti i device elettronici ma cosa succede se qualcuno riesce a passare indenne alla perquisizione o, mettiamo anche questa ipotesi, lo si faccia passare? Sarebbe facile per lui/lei consultare il telefono e l'applicazione sulla carta e questo inficierebbe di molto il test di preselezione.

Insomma, i buchi neri in tutta questa situazione ci sono e sono evidenti e il fatto che il Miur continui a non voler fornire le risposte alle domande è abbastanza strano e rende leciti i dubbi etici sulla bontà di questa azione: perché permettere un business di questo tipo? Non sarebbe (stato) più facile pubblicare risposte e domande e mettere tutti sullo stesso livello? Al Miur non hanno pensato che per un individuo imparare a memoria 3500 domande con relativa risposta è praticamente impossibile e pagare per farlo è davvero assurdo?

Loading...

Vi consigliamo anche