0 Shares 11 Views 2 Comments
00:00:00
13 Dec

Concorso scuola 2012, le ultimissime informazioni per il test di preselezione

10 dicembre 2012
11 Views 2

Come anticipato qualche giorno fa, alla fine il Ministero dell'Istruzione ha cambiato qualche regola relativa alle prove di selezione del prossimo 17 e 18 dicembre volte a scremare tra i 320.000 candidati che si sono presentati per il concorso scolastico ma soprattutto pare abbia creato confusione nei candidati sbagliando l'assegnazione delle sedi.

Secondo ultimissime testimonianze infatti molte persone pronte per il test quando è stato diramato l'annuncio relativo al potenziale cambiamento di sede sono andati a controllare e si sono ritrovati nella paradossale situazione per cui il loro nome è formalmente assegnato ad una determinata sede ma se lo cercano tramite codice fiscale la sede proposta è un'altra.

A questo punto molti si chiedono a quale informazione fare affidamento e soprattutto se il Ministero modificherà questi errori e lo notificherà oppure se sarà necessario controllare di continuo il calendario e il sito del Miur per trovare soluzione ai diversi problemi e alle diverse incongruenze del caso.

In linea generale è bene fare affidamento all'elenco ufficiale e non all'elenco contenuto all'interno del simulatore delle domande e a cui si accede usando il codice fiscale perché non è detto che tutti abbiano deciso di provare a simulare la prova e dunque ad accedere ai test mentre tutti hanno sicuramente scaricato o comunque visionato l'elenco dei nominativi e delle sedi associate presenti qua.

Ricordiamo che sono ammessi alla prova del 17 e 18 dicembre prossimi tutti quelli inseriti negli elenchi del Miur ma anche quelli che non compaiono nell'elenco ma hanno presentato domanda e sono in possesso di ordinanze o di decreti cautelari dei giudici amministrativi; possono partecipare tutti quelli che non hanno ricevuto alcuna notifica a casa o via email in cui si dice che sono stati esclusi.

Per essere ammessi oltre ad arrivare in orario è necessario portare con sè il documento di identità e, in via cautelativa, qualsiasi documento comprovante l'ammissione alla prova.

Durante la prova non sarà possibile portare carta, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili mentre ogni commissione metterà a disposizione carta e penna per prendere appunti durante il test.

La prova durerà 50 minuti e le domande saranno 50 ripartite in 18 quesiti di logica, 18 di comprensione del testo, 7 di informatica e 7 di lingua straniera; ogni risposta potrà essere modificata fino all'acquisizione finale delle domande e/o fino alla scadenza del tempo a disposizione terminato il quale il computer si fermerà da solo restituendo il punteggio e il risultato finale.

Per ogni risposta corretta si acquisirà 1 punto, per ogni risposta non data saranno assegnati 0 punti e per le risposte scorrette si acquisiranno -0.5 punti; l'accesso alle prove scritte sarà possibile con un minimo di 35/50 ma il voto del test di preselezione non avrà alcuna influenza sul voto finale nelle graduatorie.

I docenti a tempo determinato per partecipare alla prova potranno decidere di prendere un giorno di permesso (non retribuito) o un giorno di ferie (retribuito ma scalato dal computo finale dei giorni disponibili).

Vi consigliamo anche