0 Shares 18 Views
00:00:00
16 Dec

Concorso scuola, le date della prova scritta rese note il 15 gennaio

dgmag - 9 gennaio 2013
9 gennaio 2013
18 Views

Manca ormai solo una settimana per sapere dove e quando si svolgerà la prima prova scritta del concorso scolastico che, dopo aver selezionato la prima parte di aspiranti docenti nel corso del tanto criticato test di dicembre scorso, entra ora nel vivo per trovare gli oltre 11.000 docenti da immettere in ruolo dalla prossima stagione scolastica.

La comunicazione relativa alla prova scritta sarà data come al solito dalla Gazzetta Ufficiale il 15 gennaio 2013 dove verranno riportate le date: si pensa che la prova si potrà sostenere intorno alle metà di febbraio tranne in Val d'Aosta dove il 15 gennaio chi ha superato il test di preselezione sosterrà il test linguistico di francese.

Le sedi dello scritto saranno invece rivelate entro e non oltre 15 giorni prima della prova stessa dagli uffici scolastici regionali che potranno avvisare i candidati tramite le bacheche affisse negli istituti stessi, sulla rete intranet, sul sito del Ministero e anche sul sito Internet del plesso stesso: in tutti i casi l'avviso equivale ad una notifica ufficiale e dunque al singolo candidato spetta il compito di verificare correttamente le date e le sedi delle prove e di presentarsi quando e dove convocato.

La prova scritta sarà uguale in tutta Italia fatta eccezione per la lingua straniera e si intenderà superata con il punteggio minimo di 28 mentre le prove di laboratorio possono portare all'acquisizione di un massimo di 30 punti: i punteggi della prova scritta e dell'eventuale prova/prove di laboratorio vanno sommati per ottenere una media e si passa la selezione se si arriva almeno a 21 punti finali.

E' intanto possibile visionare sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione la prova del test preselettivo svolta a dicembre scorso accedendo al sito apposito tramite (username e password utilizzati per registrarsi: l'accesso permette di capire dove si è sbagliato ma anche, eventualmente, di presentare un ricorso tramite l'Anief se si pensa di averne diritto.
 

Loading...

Vi consigliamo anche