0 Shares 101 Views
00:00:00
15 Dec

Cosa nascondono gli sguardi e perché a volte sono sfuggenti?

LaRedazione - 15 settembre 2013
LaRedazione
15 settembre 2013
101 Views

Molti sono gli studi e le ricerche in campo medico e psicologico che tentano di scoprire cosa nascondono gli sguardi. Pensieri privati e sentimenti quali odio, amore, paura, gelosia, comunicati così bene dai nostri sguardi, il più delle volte mettono a disagio e per questo si ha la tendenza a nasconderli dietro sguardi sfuggenti, evasivi, per lo più coperti da parole che tentano di dare un’interpretazione diversa dei nostri stati d’animo, rispetto a quella comunicata dagli occhi.

Eppure gli sguardi continuano a scambiarsi messaggi, a mettere le anime in contatto tra loro, a far trapelare la verità.
Gli occhi sono infatti la parte più espressiva del corpo, sono ‘lo specchio dell’anima‘ come sentenzia un vecchio detto. Ciò significa non solo che guardando una persona negli occhi è possibile comprenderne le emozioni anche più sottili, ma anche che è possibile scorgere la vera natura della sua personalità.
Tale precisa comunicazione è dovuta dalla fitta rete di muscoli che costituisce il nostro volto, in grado di creare un’infinita, ma ormai decodificata gamma di espressioni.

Chi guarda dritto negli occhi il proprio interlocutore è probabilmente qualcun sicuro di sé e di ciò che sta dicendo, non teme di essere contraddetto e per questo può sostenere senza fatica lo sguardo altrui. Di questa persona ci fidiamo e ciò che ci dice ci comunica una certa onestà.
Ma qual è il significato di uno sguardo sfuggente? Molti studi ci dicono che è uno degli indici rivelatori della menzogna. Il senso di colpa che da essa deriva o la paura di essere scoperti rende difficile reggere lo sguardo dell’interlocutore.

Può capitare ad esempio che nel corso di una conversazione apparentemente serena uno dei partecipanti faccia cadere lo sguardo su un oggetto presente nell’ambiente e cominci a manipolarlo senza motivo. Molto probabilmente in quel momento avrà enunciato una falsità.
Tuttavia oggigiorno si è piuttosto smaliziati riguardo il linguaggio del corpo e il bravo mentitore ne è consapevole. Per tale motivo tenterà in ogni modo di tenere lo sguardo fisso e sicuro sugli occhi dell’altro, salvo tradirsi con brevi e fulminee oscillazioni dello sguardo in altre direzioni.

Ma lo sguardo sfuggente può avere anche altri significati. Può ad esempio indicare disagio, imbarazzo o timidezza. Capita, ad esempio, di distogliere lo sguardo in risposta ad uno sguardo troppo prolungato e/o indagatore da parte di un corteggiatore o di qualcuno che ci sta valutando. In tal caso l’azione non vuole nascondere un inganno, ma tenta di ridurre o addirittura rompere un certo legame di intimità creato dall’incontro dei due sguardi, percepito come sgradito o minaccioso.
Coloro che nascondono gli sguardi o che ci offrono sguardi sfuggenti vanno dunque valutati con una certa sensibilità, per evitare di prendere clamorosi abbagli.

Loading...

Vi consigliamo anche