0 Shares 16 Views
00:00:00
18 Dec

Imu 2012 ultima rata, la scadenza e il calcolo per gli immobili

dgmag - 19 novembre 2012
19 novembre 2012
16 Views

Salvo proroghe di cui per ora non si ha notizia, l'ultima rata dell'Imu 2012 va versata entro il 17 dicembre 2012 e per questo motivo gli studi dei commercialisti hanno iniziato a preparare i calcoli da presentare ai loro clienti i quali possono però calcolare agevolmente per conto proprio a quanto ammonterà l'ultima rata dell'imposta sulla casa da versare il prossimo mese.

La terza rata dell'Imu è infatti il conguaglio finale che si basa sull'acconto versato a giugno ma viene calcolata sulla base dell'aliquota decisa dal Comune nel quale è ubicato l'immobile.

L'Imu si paga in base a quanto si è posseduta l'abitazione per cui in caso di vendite e acquisti il possesso si calcola per l'intero mese se si è venduto/acquistato oltre i primi 15 giorni del mese stesso.

Per pagare l'ultima rata dell'Imu 2012 si deve usare il modello F24 su home banking o sul servizio F24 Web del sito dell'Agenzia delle Entrate o anche tramite un indermediario abilitato; dall'1 dicembre si puo' versare la rata tramite bollettino postale.

Ogni capoluogo e Comune ha deciso autonomamente le aliquote Imu da applicare per la seconda rata ed è proprio grazie a questa tassa che le varie amministrazioni locali sperano di trovare i fondi necessari per "risollevarsi" un minimo, calcolando anche gli aumenti di tutte le altre voci comunali tra cui spazzatura e similari.

Nel caso in cui l'acconto versato a giugno scorso sia stato maggiore del saldo dovuto in totale, è necessario rivolgersi al Comune che deve organizzarsi per rimborsare l'eccesso o compensarlo usando cioè il credito per il pagamento di altri tributi locali; non è possibile chiedere un rimborso da parte dello Stato.

Se si compila la domanda da soli è necessario indicare sul modello i codici relativi alla proprietà per cui si sta pagando tra i seguenti: 3912 per abitazione principale e pertinenze, 3913 per fabbricati rurali ad uso strumentale, 3914 per terreni, 3915 per terreni con estinatario lo Stato, 3916 per le aree fabbricabili, 3917 per le aree fabbricabili con destinatario lo Stato, 3918 per altri fabbricati, 3919 per altri fabbricati con destinatario lo Stato), 3923 per interessi da accertamento con destinatario il Comune e infine 3924 per sanzioni da accertamento con destinatario il Comune.

Per chi vuole avere maggiori informazioni sull'Imu e sui totali da versare in relazione alla propria abitazione o alla propria "struttura" anche se diversa dall'abitazione consigliamo il dossier del Sole 24 Ore, continuamente aggiornato e contenente anche le risposte ai dubbi più comuni che stanno uscendo fuori in questi giorni.
 

Loading...

Vi consigliamo anche