0 Shares 18 Views
00:00:00
16 Dec

Interpretazione dei sogni: i più diffusi

LaRedazione - 8 dicembre 2013
LaRedazione
8 dicembre 2013
18 Views
interpretazione sogni

Da Freud in poi l’interpretazione dei sogni rappresenta non solo una maniera scaramantica e predittiva di interpretare la realtà, ma anche una modalità di psicanalisi.

In una delle sue opere più famose – L’interpretazione dei sogni, appunto – Sigmund Freud, padre della psicanalisi, analizza i sogni più diffusi fornendo ai lettori delle specifiche interpretazioni in chiave psicologica. Il celebre psicologo, infatti, parte dal presupposto che i sogni rappresentino l’inconscio che cerca di emergere durante il riposo notturno, quando il conscio allenta la presa e chi dorme abbassa le barriere difensive che durante la veglia si costruisce per fronteggiare tutte quelle realtà che non vuole (o non può) vedere.

I sogni sarebbero dunque espressione delle più profonde verità nascoste nel nostro animo, e come tali, quelli più diffusi rappresentano in un certo senso le paure e i desideri atavici degli uomini. Tra i sogni più diffusi, figurano senza dubbio le onde. Molto spesso chi sogna le onde non sogna un mare tranquillo, in bonaccia, bensì un mare in tempesta, con onde altissime che minacciano seriamente la sua incolumità.

Che anneghi oppure riesca a trarsi in salvo, chi fa questo sogno generalmente prova un’angoscia così forte che può indurlo a svegliarsi: sognare onde gigantesche e indomabili, infatti, rappresenta metaforicamente l’ansia che monta, la paura che prende il sopravvento e che non può essere né domata, né imbrigliata, proprio come il mare grosso, la cui furia rimanda all’atavica paura della morte.

Della paura si può restare vittime (soccombere tra le onde), oppure si può reagire e sconfiggerla mettendosi in salvo (ciò che accade al sognatore che riesce a scappare lontano).

Un altro sogno molto ricorrente è la morte di una persona cara. Che si tratti del partner oppure un genitore, la morte di una persona amata in sogno genera molta angoscia, al punto che la tradizione popolare ha deciso in maniera scaramantica che la morte si traduce in un allungamento delle vita per chi è morto in sogno. In realtà, dal punto di vista dell’interpretazione dei sogni, la morte simboleggia la paura di perdere qualcuno, oppure il forte bisogno di liberarsi del peso che la persona morta – seppur amata – rappresenta per chi sogna.

Poiché ciò si traduce in un notevole senso di colpa (si pensi per esempio al figlio che ha una madre oppressiva, che ama ma di cui vuole liberarsi), il desiderio diventa inconscio e si manifesta in sogno.

Parlando di interpretazione dei sogni, infine, tra i sogni più diffusi ci sono i rettili (sognati soprattutto da donne), che rappresentano una sessualità potente ma frustrata, e i sogni di intrusione come quello della propria casa messa a soqquadro dai ladri: questo sogno rappresenta emblematicamente la paura che qualcuno violi la propria intimità.

Loading...

Vi consigliamo anche