0 Shares 17 Views
00:00:00
12 Dec

La casa costruita con elementi naturali e oggetti riciclati

La Redazione
8 dicembre 2013
17 Views

Spesso e volentieri ci si dimentica del fatto che molte cose sono migliori se costruite in maniera semplice e con materiali che si trovano anche in natura: per questo, per un prezzo di sole cento cinquanta sterline, un uomo di sessant’anni ha deciso di costruire una piccola casetta utilizzando solo ed esclusivamente elementi naturali e oggetti riciclati.

Ma come mai l’uomo ha avuto un’idea del genere?
La motivazione non è ancora ben nota: in molti sostengono che si tratti di un qualcosa di originale senza grandi scopi secondari, mentre altri sostengono che, avendo anche un inquilino nel suo terreno, per ottenere il latte fresco abbia deciso di creare questa piccola casa, che per l’occasione è stata ribattezzata la Casa Pannocchia.
La costruzione ovviamente ha fatto il giro del web, grazie a foto e video, e grazie ad esse, la piccola casa del signor Michael Buck è divenuta famosa in tutto il mondo: ma come ha realizzato l’abitazione questo contadino, che oltre a questo titolo, è anche un professore d’arte che si gode meritatamente la sua adorata pensione?

Per creare i muri, il signor Buck ha deciso di utilizzare un composto di terra e acqua: come argilla, quindi, il contadino ha iniziato a creare quelli che risultano essere i muri dell’abitazione, i quali, seppur molto artigianali, risultano esser abbastanza resistenti, molto più dei materiali scadenti che purtroppo vengono utilizzati per la creazione delle attuali abitazioni.

Ma non soltanto materiali naturali: il signor Buck ha deciso di non sprecare proprio nulla, e senza spendere una fortuna, il contadino ha deciso di terminare la costruzione della sua abitazione con degli oggetti riciclati, cosa che gli ha permesso di poter completare ulteriormente la sua abitazione interamente artigianale e super ecologica.

Per creare le finestre, Michael ha deciso di usare il parabrezza di un vecchio camion, pronto alla rottamazione: lavorandolo con estrema attenzione, l’uomo ha preso bene le dimensioni, ed ha creato le sue finestre, identiche a quelle che si trovano in ogni casa definita classica e normale.
Il pavimento invece è stato realizzato con delle semplici assi in legno, ma anche queste sono state riciclate: Michael ha utilizzato infatti assi di legno presi da un’altra abitazione, quelle di un suo vicino a cui non servivano.

Per il tetto infine, sono stati usati grossi strati di paglia, lavorati tra di loro, e dei tronchi di legno per sorreggere il tutto: la casa artigianale del signor Michael è stata quindi completata, e questa è riuscita a regalare all’uomo una certa notorietà, che gli ha permesso di esser ricercato da moltissimi utenti che navigano sul web.
Che sia il nuovo metodo di costruire le case quello di usare elementi naturali e oggetti riciclati? Chissà… la tecnologia comunque sta continuando a progredire, e le case domotiche sono ormai una realtà ben consolidata.

 

Vi consigliamo anche