La festa della donna: le sue origini!

8 Marzo 2008: oggi si festeggia la "festa della donna"!

Ma qualcuno si sarà sicuramente domandato: "Da dove proviene questa ricorrenza?"

Secondo gli storici potrebbe risalire all’8 Marzo 1848, giorno in cui il re di Prussia,spaventato dai dimostranti che circondavano la sua dimora, promise di concedere il voto alle donne (cosa che per altro non avvenne).

Ma è molto più probabile che l’evento risalga al 1908, data in cui le operaie dell’industria newyorkese "Cotton" scioperarono contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per diversi giorni, finchè l’8 Marzo il proprietario bloccò le porte per impedire alle donne di uscire.Nello stabilimento scoppiò un incendio e perirono 129 donne.

All’inizio le rivendicazioni riguardarono principalmente gli Stati Uniti;poi con il moltiplicarsi delle iniziative che propugnavano rivendicazioni sociali nei confronti delle donne, l’8 Marzo divenne una data d’importanza mondiale.

La ricorrenza nacque, quindi, come celebrazione delle conquiste che le donne avevano ottenuto sul piano morale e sociale nel corso dei secoli.

Simbolo delle manifestazioni femministe, dei cortei che hanno portato le donne a poter votare,delle lotte per ottenere lo stesso prestigio sociale degli uomini.

Oggi, purtroppo, la festa sembra aver perduto quel carico di significati che si è portata dietro negli anni.

E’ divenuta una mera festa consumistica: si regalano mimose e si va a cena con le amiche.

Donne, non dimenticatevi il vero significato di questa importante ricorrenza!