0 Shares 10 Views 1 Comments
00:00:00
15 Dec

Liberalizzazioni: taxi, farmacie, benzinai e professionisti scioperano

dgmag - 23 gennaio 2012
23 gennaio 2012
10 Views 1

Le mosse del governo sul fronte liberalizzazioni, nonostante si siano ammorbidite parecchio rispetto a quanto paventato all’inizio, spaventano le categorie coinvolte che continuano a protestare per evitare che si varino le leggi previste dalla manovra.

Oggi, 23 gennaio 2012, è ancora una volta il turno dei tassisti che scioperano dalle 8 alle 22 per protestare in primis contro l’introduzione delle licenze part-time e poi contro l’idea che ad assegnare le licenze non siano più i sindaci ma l’apposita Authority.

Confermato lo sciopero fino a venerdì 27 gennaio dei tir che andrà a rendere ancora più problematica la situazione in Sicilia, ormai bloccata da una settimana mentre dalle 21 del 26 gennaio per 24 ore si fermano i ferrovieri aderenti all’Orsa e ai sindacati di base.

L’1 febbraio a chiudere tutto saranno le farmacie che non vogliono che il governo pensi ad un aumento del 10% dei negozi mentre il 23 e 24 febbraio prossimi è previsto lo sciopero degli avvocati contro l’abolizione del sistema delle tariffe minime e massime e l’obbligo per tutti i professionisti di stilare un preventivo scritto che il cliente è tenuto a visionare prima di dare l’incarico.

Quelli che vogliono però mettere in ginocchio il Paese sono i benzinai che continuano a parlare di 10 giorni di sciopero nazionale ma in realtà le sigle sindacali hanno parlato di uno sciopero della durata massima di 72 ore consecutive per rispettare le regole dell’Autorità di garanzia.

I benzinai lamentano poca coerenza da parte del Governo che nel decreto non ha introdotto una modifica fondamentale che avrebbe permesso a tutti i gestori, piccoli e grandi, di staccarsi dalle grandi compagnie petrolifere alle quali continua ad essere dato strapotere.

Per ora non si sa ancora se e quando i 10 giorni di sciopero dei benzinai avranno inizio ma è quasi certo che la categoria incrocierà presto le braccia.
 

Loading...

Vi consigliamo anche