0 Shares 13 Views 1 Comments
00:00:00
12 Dec

Lodo Mondadori, cos’è e cosa comporta

12 luglio 2011
13 Views 1

Da qualche giorno non si fa altro che parlare di Lodo Mondadori a seguito della condanna in Aappello di Silvio Berlusconi; ma di fatto cosa si intende per Lodo Mondadori?

Si tratta di una vera e propria "guerra" che ha visto come protagonisti Silvio Berlusconi e Carlo De Benedetti e che ha riguardato il possesso della Arnoldo Mondadori Editore.

Tutto è iniziato nel 1988 quando Berlusconi acquistò le azioni di Leonardo Mondadori sostenendo che da quel momento in poi avrebbe avuto un ruolo di primo piano nella gestione della società editoriale nonostante i soci, insieme alla Fininvest, fossero anche la CIR di Carlo De Benedetti e la famiglia Formenton; fu proprio la famiglia Formenton che, dopo aver deciso di vendere le quote, prima scelse di venderle a De Benedetti poi all’improvviso decise di venderle alla Fininvest e fu proprio a seguito di questo episodio che si decise sull’insediamento del lodo, un colleggio giudicante formato da 3 arbitri chiamato a decidere come comportarsi.

Prima le azioni vennero riconsegnate alla CIR poi passarono di nuovo alla Fininvest ed è da qui che nel 1995 partì il processo per corruzione che vede protagonisti Silvio Berlusconi e l’avvocato Fininvest Cesare Previti, accusati di aver pagato 2 degli arbitri per far in modo che la sentenza fosse ribaltata.

In appello i giudici hanno deciso che la Fininvest dovrò pagare 190 milioni di euro alla Cir di Carlo De Benedetti dal momento che la sentenza della Corte d’Appello di Roma fu iniqua e il seguente lodo arbitrale fu scorretto.

Per un approfondimento sul Lodo Mondadori vi rimandiamo a Sky Tg24 che ha preparato tutta una serie di articoli e infografiche per spiegare cosa è successo e cosa succederà a seguito della sentenza.

Vi consigliamo anche